venerdì , 14 maggio 2021
Ultime News
Home » Riflessioni » IL TERRORISMO DI QUASIASI MATRICE NON FU LOTTA ARMATA, MA LOTTA POLITICA CRIMINALE ED EVERSIONE CONTRO L’ORDINAMENTO COSTITUZIONALE DELLO STATO DEMOCRATICO a cura di A. Iosa del Direttivo Nazionale AIVITER

IL TERRORISMO DI QUASIASI MATRICE NON FU LOTTA ARMATA, MA LOTTA POLITICA CRIMINALE ED EVERSIONE CONTRO L’ORDINAMENTO COSTITUZIONALE DELLO STATO DEMOCRATICO a cura di A. Iosa del Direttivo Nazionale AIVITER

1164/ Ottobre 2011
IL TERRORISMO DI QUASIASI MATRICE NON FU LOTTA ARMATA, MA LOTTA POLITICA CRIMINALE ED EVERSIONE CONTRO L’ORDINAMENTO COSTITUZIONALE DELLO STATO DEMOCRATICO – (Antonio Iosa)

1 – NESSUNO TOCCHI CAINO, MA NESSUNO DIMENTICHI ABELE
Altro che giustizia riparativa!
Siamo di fronte ad un’ingiustizia storica, che non apre al futuro dal momento che causa lacerazioni. Non si può condividere l’idea del libro di Sergio Segio “La Prima Linea”nella cui
dedica è scritto: “Ho sempre creduto che l’amore e il comunismo si debbano sposare” e prosegue “A tutti i figli e le figlie dei nostri compagni. Perché crescendo e cominciando a sapere
e a capire, non gli venga mai meno la certezza, che i loro genitori sono state persone buone e leali… e che hanno lottato, con generosità e coraggio, per un mondo migliore e più giusto”. …Apri l’allegato pdf per continuare a leggere il contenuto