mercoledì , 16 giugno 2021
Ultime News
Home » 2011 (pagina 8)

Archivi annuali: 2011

Quel cuscino d’Indifferenza che ci separa dai nostri soldati

In ogni caso costringono a un bilancio, a guardarsi indietro, per decidere se 40 è un numero grande o piccolo, se il prezzo è ancora un prezzo adeguato. Gli organi d’informazione hanno dato notizia del decesso con la compostezza propria di questi casi:…Apri l’allegato pdf per continuare a leggere il contenuto Continua a leggere »

Ucciso il fratello di Karzai il volto oscuro del potere

Come si conviene a quello che è stato «l’uomo ombra» nel decennio dell’Afghanistan governato dai Karzai, i dettagli dell’omicidio di Ah­mad Wali, il fratello minore (solo da parte di padre) del presidente afghano, restano poco chiari. È certo che stato ucciso da un amico fidato, forse da due proiettili al ventre mentre usciva dal bagno, avvolto da un asciugamano. O ... Continua a leggere »

Tenta di disinnescare un ordigno nascosto Ucciso parà italiano – Marchini, 28 anni, era un esperto artificiere

la vittima numero 40 si chiama Roberto Marchini, paracadutista, caporal maggiore della Folgore. Con la morte di questo giovane di 28 anni, l’Afghanistan si conferma sempre più una terra maledetta per gli italiani. Originario di Caprarola, in provincia di Viterbo, Marchini ha perso vita nella zona desertica di … Apri l’allegato pdf per continuare a leggere il contenuto Continua a leggere »

La figlia di Moro all’ex brigatista “La condanna non restituisce giustizia”

Il Giusto è Aldo Moro, sottolinea Nando dalla Chiesa; e Moro è la figura che lega la donna con i capelli grigi e ricci, e l’uomo con la camicia azzurra che le siede accanto, nel cortile di Tursi. Lei è Agnese Moro, figlia dello statista che l ‘uomo, Franco Bonisoli, allora membro della direzione strategica delle BR, ha rapito in ... Continua a leggere »

L’ex terroristi su Facebook: Nella mia vita solo danni

Milano — «Tra pochi giorni compio 60 anni. Il bilancio si fa in fretta: non ho combinato un cazzo. A parte i danni». Tra questi la partecipazione agli omicidi del militante missino Enrico Pedenovi nel ’76 e del brigadiere Giuseppe Ciotta nel ’77, per i quali sarebbe poi stato condannato a soli 27 anni anziché all’ergastolo in quanto «non irriducibile». È Enrico Galmozzi, oggi ... Continua a leggere »

Arrestato l’anarchico Valerio Ferrandi

Per anni è sceso in piazza a protestare. Contro lo sgombero degli spazi occupati, contro la riforma universitaria. Per il diritto allo studio e il diritto alla casa. Una perenne lotta “contro i poteri forti”, che si è conclusa ieri mattina con l’arresto per danneggiamento seguito da incendio e attentato ai diritti politici dei cittadini. Valerio Ferrandi, 26 anni, è ... Continua a leggere »

Quel buco nel caso Rostagno Non s’indagò sui massoni

PALERMO – Stavolta la chiave d’accesso non sono stati i pentiti, ma una perizia balistica. Sullo sfondo c’è sempre la mafia: non i vertici palermitani ma quella di Trapani, ugualmente forte e pervasiva. C’è il lungo tempo trascorso dai fatti: non quarantun’anni, ma ventitré; sempre troppi. E ci sono le negligenze, la smagliature, le approssimazioni delle prime indagini, con il ... Continua a leggere »

Bomba contro gli italiani muore un paracadutista

È la 40ª vittima dal 2004. Sarkozy: via mille soldati entro il 2012 Il nome del caporalmaggiore della Folgore Roberto Mar­chini, ucciso ieri in un attentato rivendicato dai talebani nel distretto di Bakwa, il cuore della problematica provincia afghana di Farah, porta a quota 40 l’elenco dei militari italiani caduti nella lunga guerra contro gli uomini del mullah Omar. E ... Continua a leggere »

Il primo giorno da uomo libero via dal carcere, poi la fuga in albergo – L’ex terrorista assediato dai fotografi. L’avvocato: vivrà a Rio

Brasilia — «Vivrà a Rio e farà lo scrittore», assicura Luis Barroso l’avvocato che lo ha difeso davanti all’Alta Corte. «È felice, finalmente rilassato dopo un periodo duro. Ha trascorso giorni di ansia, prendeva antidepressivi per dormire. Ora attende l’arrivo delle due figlie, Valentina e Charlene, che vengono da Parigi insieme a Fred Vargas. Interviste? No, non può. Non può muoversi e ... Continua a leggere »

Battisti, la rabbia di Napolitano “Lesi gli accordi con il Brasile” – Il governo: “Ricorso all’Aja”. Calderoli: boicottare i loro Mondiali

Roma — L’indignazione di Giorgio Napolitano. E di Tutte le forze politiche, di maggioranza e di opposizione, con il ministro Calderoli che si spinge perfino a chiedere di boicottare per ritorsione i prossimi mondiali di calcio in Brasile. Il no all’estradizione di Cesare Battisti — reagisce immediatamente il capo dello Stato — è una decisione «gravemente lesiva degli accordi e dell’amicizia» sottoscritta fra… Apri ... Continua a leggere »