sabato , 25 novembre 2017
Ultime News
Home » Vittime di stragi – Milano » Giuseppe Panzino

Giuseppe Panzino



Questo sito non ha scopo di lucro.
Nulla e’ dovuto per la consultazione ed il prelevamento di documentazione.
Se questo sito vi sarà stato utile siete invitati esclusivamente a citare la fonte.

Biografia di Giuseppe Panzino

Di anni 64 era nato a Marcellinara, in provincia di Catanzaro, il 12 giugno del 1909.Panzino era un Maresciallo dei Carabinieri in congedo e si sentì in dovere di partecipare ad una Cerimonia pubblica per ricordare un collega della Forze dell’Ordine caduto per mano di terroristi assassini Al momento dell’esplosione della bomba a mano rimase gravemente ferito e morì in ospedale il 28 maggio 1973.

Il 17 Maggio 1973, nel cortile della Questura di Milano, viene organizzata una cerimonia per ricordare Luigi Calabresi nel primo anniversario della sua uccisione. Alla commemorazione erano presenti il Ministro dell’Interno dell’epoca, on. Mariano Rumor, Autorità cittadine, i familiari della famiglia Calabresi e una imponente folla assiepata tra l’ingresso e il cortile interno della Questura in via Fatebenefratelli, 11 Milano. L’agente di Pubblica Sicurezza Federico Masarin era in servizio d’ordine, quando un boato squarciò l’aria. Dal marciapiede del Bar antistante l’ingresso della Questura, un terrorista lanciò una bomba a mano tra la folla, che stava uscendo al termine della cerimonia. L’attentatore fu subito individuato ed arrestato nella persona di Gianfranco Bertoli, che si dichiarò “un anarchico individualista.” La bomba a mano colpì in pieno l’agente Masarin, che vi trovò la morte all’età di appena 30 anni.

Clicca qui per tornare alla pagina precedente

oppure leggi le altre biografie delle vittime della STRAGE DELLA QUESTURA DI MILANO:
BORTOLON Gabriella
PANZINO Giuseppe
MASARIN Federico
BARTOLOZZI Felicia

Inserisci un commento