lunedì , 24 settembre 2018
Ultime News
Home » Articoli di giornale » Articoli vittime » Un dialogo aperto alla città negli obiettivi del Perini

Un dialogo aperto alla città negli obiettivi del Perini

Il primo aprile scorso un commando delle BR si presentò nella sezione delta DC di via Mottarone. Un lavoro «tranquillo», nello stile dei brigatisti, un’aggressione a uomini inermi riuniti in assemblea. Quattro dei presenti furono isolati dagli altri e trascinati in un angolo del locale: qui avvenne la «gambizzazione». Tra le vittime c’era anche Antonio Iosa, presidente del circolo culturale Perini. Uno dal commando, riconosciutolo, si avvicinò: «Ci sei anche tu bella faccia»; gli puntò la pistola alla tempia. «A che cosa stai  pensando?». «Ai miei figli» fu la risposta. Poi i colpi, i proiettili che entrano nella carne, le immagini dei figli e della moglie che si sovrappongono al dolore fisico. Con Iosa quella sera… Apri l’allegato pdf per continuare a leggere il contenuto