martedì , 19 giugno 2018
Ultime News
Home » Articoli di giornale » Articoli vari » «Terrorismo, non dia lezioni chi ha ucciso»

«Terrorismo, non dia lezioni chi ha ucciso»

Milano — Anni Settanta. Le Brigate rosse, la stagione del sangue, i reclutamenti in fabbrica.. Sul finire si  quel decennio Carlo Callieri era capo del personale alla Fiat Auto. E ne ha conosciute di vedove, madri, padri e figli dei caduti sul fronte dell’eversione rossa. Troppi. Anche (ma non solo) per questo ha sempre trovato  «inaccettabile»,  «vergognoso»,  «pericoloso» che ex terroristi siano «diventati maestri di vita». Vederli dare lezioni, tenere conferenze, partecipare a dibattiti, oppure sapere che la loro esperienza è diventata un film, un libro, una fiction, un documento o è arrivata in teatro… Apri l’allegato pdf per continuare a leggere il contenuto