sabato , 25 novembre 2017
Ultime News
Home » Archivio per il tag: Neoterrorismo e No Tav

Archivio per il tag: Neoterrorismo e No Tav

La rete delle “nuove brigate rosse” parzialmente smantellata nel febbraio del 2007

Si è predicato in tutti quest’anni la chiusura definitiva del capitolo “anni di piombo” , come se il terrorismo fosse stato completamente sradicato e fosse obbligo dimenticare la stagione della violenza sanguinaria, quando le br cominciarono a massacrare cittadini innocenti e gridavano nelle piazze dell’Italia: “Attenti poliziotti è arrivata la P38”. Ma il blitz preventivo del 12 febbraio 2007 delle ... Continua a leggere »

«Non è resistenza, risposte dure ai violenti»

Roma — «Mai più No Tav. La consultazione pubblica si può fare. In Val di Susa andava fatta prima. Ora il conflitto si è radicalizzato. E bisogna rispondere con durezza ai violenti». Luciano Violante, presidente del Forum del Pd per le riforme, accoglie positivamente l’intenzione del governo di adottare sulle Grandi Opere il modello della consultazione preventiva alla francese, promosso ... Continua a leggere »

Le «toghe rosse» si dividono dopo lo strappo di Caselli

Roma — Anna Canepa, pubblico ministero nazionale antimafia e segretario di Magistratura democratica, vorrebbe che fosse ricordato il suo lavoro prima di spiegare quel che è successo. Per esempio, quando da sostituto procuratore a Genova fece processare e condannare per devastazione alcuni manifestanti al G8 del 2001, impegno che le costò insulti, aggressioni verbali e una sorta di «processo politico» da parte ... Continua a leggere »

La vanità dello scrittore No Tav perso nella notte della politica

Le rivolte inestirpabili sono il suo demone: ai tormenti e alle paure dei valsusini mancavano solo le parole di fuoco di Erri De Luca. Giorni fa, seduto sui gradini della Statale di Milano, lo scrittore ha così sentenziato:  «Essere incriminati di resistenza è una medaglia al valor civile, tutti dobbiamo essere incriminati di resistenza… Ogni volta che c’è un nuovo ... Continua a leggere »

“Un eroe chi resiste ai poliziotti” l’arringa di Erri De Luca alle Statale

Milano — «Essere incriminati di resistenza è una medaglia al valore civile, tutti dovremmo essere incriminati di resistenza». Università Statale di Milano, atrio dell’aula magna. A parlare a un folto gruppo di studenti — circa un centinaio seduti a semi cerchio di fronte alla rampa delle scale — è lo scrittore napoletano Erri De Luca. Il “cattivo maestro”, lo stesso  che tre settimane fa, ... Continua a leggere »

Linea dura di Alfano sulla Tav
Le nuove Br: ora salto di qualità

Roma — La risposta dello Stato agli attentati in Val di Susa sono i 200 soldati che arriveranno già domani mattina. Ma è anche la nomina di un funzionario di grande esperienza come Paola Basilone, attuale vicecapo della polizia, a prefetto di Torino. Alla vigilia dell’avvio delle trivellazioni per la Tav, con la «talpa» che comincerà a scavare la galleria, sale ... Continua a leggere »

La linea dura verso gli Anarchici «Terrorismo» le fiame al bancomat

Roma — Anche un’organizzazione «priva di centro decisionale, caotica e nello stesso tempo orizzontale, dove nessun gruppo imponga la propria autorevolezza», può diventare una «associazione con finalità di terrorismo o di eversione dell’ordine democratico», sulla scia delle bande armate degli anni Settanta. E poco importa che sia «informale», fatta di«mille singoli o gruppi che non si conoscono tra loro». Basta l’adesione a ... Continua a leggere »

Due anni di terrorismo No Tav: che vergogna la resa dello Stato

Ancora uno. Un altro, l’ennesimo. Ancora un attentato. Uno in più nella lunga, intollerabile, lista di violenze, agguati, assalti cominciata nell’estate del 2011. Un bollettino di guerra. Scritto con la penna intinta nel sangue e nel veleno di chi ha deciso, fin dal primo istante in cui vide la luce il progetto Tav, che in Val de Susa sarebbe stata ... Continua a leggere »

«Hanno vinto loro, sono peggio della mafia»

Torino Tutto è cominciato così. dalla compagna «C’è lavoro e lavoro» che i No Tav lanciarono nell’estate 2011 per boicottare le aziende che avrebbero preso parte ai lavori per l’alta velocità. Presto, dalle parole e dalle accuse di «collaborazionismo» si è passati ai fatti. E la situazione è via via degenerata, trasformandosi in uno stillicidio di attentati. È in questo clima di imbarbarimento, ... Continua a leggere »

«Sovversivi, non terroristi» Condanne ridotte alle nuove Br

Milano — Sovversivi violenti sì, ma terroristi no. Le nuove Brigate rosse-Partito comunista partito militare (Pcpm), ritenute responsabili di aver incendiato la sede milanese di Forza Italia (2003) e padovana di Forza Nuova (2006), nonché di aver progettato un ferimento del manager della Breda Vito Schirone, un agguato al giuslavorista e senatore pd Pietro Ichino, e un attentato alla sede ... Continua a leggere »