sabato , 23 settembre 2017
Ultime News
Home » Archivio per il tag: la stampa

Archivio per il tag: la stampa

“Troppi favori ai BR”

Solo nel distretto giudiziario di Roma sono 209 i detenuti che stanno trascorrendo le festività in famiglia. Dodici sono imputati per fatti di terrorismo: oltre a Valerio Morucci e Adriana Faranda, hanno lasciato il carcere nei giorni scorsi altri dieci ex terroristi fra i quali il tipografo delle Brigate rosse Enrico Triaca e l’ex compagna di Prospero Gallinari, Mara Nanni, ... Continua a leggere »

Uccise Custra in via De Amicis Dopo 37 anni riabilitato Ferrandi

Uccise Custra in via De Amicis Dopo 37 anni riabilitato Ferrandi Antonio Iosa, che fu ferito: “Una vittoria della democrazia” L’immagine scattata in via De Amicis il 14 maggio 1977 durante gli scontri in cui morì il poliziotto Antonino Custra «Ritengo che consentire oggi a Mario Ferrandi di poter partecipare alle consultazioni elettorali democratiche del nostro Paese, sia anche la ... Continua a leggere »

Il Sol Dell’Avvenire – Red Sunrise – Estratti di Rassegna Stampa

“Eravamo quattro BR al bar” A Locarno “Il sol dell’avvenire”, il film sulle origini del terrorismo La pellicola basata sul libro di Fasanella A Reggio Emilia, «città medaglia d’oro della Resistenza», un gruppo di vecchi amici s’incontra. Abbracci, sulle spalle e quello di commozione che segni i rapporti di chi ha condiviso tanto. Poco dopo sono tutti a tavola e, ... Continua a leggere »

“Una strada o una piazza per l’ultimo ucciso dalle Br”

Raffaele ha gli occhi lucidi: «Che c’è di male – si chiede se ancora oggi mi commuovo?». Già, che c’è di male? Stringe tra le mani la foto di suo fratello Seby, Giovane palermitano del quartiere dell’Arenella, emigrato a 6 anni a Moncalieri, borgata Santa Maria, via Saluzzo, casermoni Anni 50 in mattoni rossi. «Da quando me l’hanno ucciso sono passati quasi ... Continua a leggere »

Senza pietà gli anni di piombo

Si parte da un dettaglio apparentemente trascurabile, come il foro di un proiettile su una vecchia serranda chiusa, si ricostruisce la catena di avvenimenti di cui il dettaglio è parte, nel caso una sparatoria fra poliziotti e terroristi, si mettono a fuoco personaggi come lo studente diciottenne Emanuele Iurilli, ucciso solo perché… Apri l’allegato pdf per continuare a leggere il ... Continua a leggere »

La generazione dei sessantenni raccontata da un poliziotto

Ci sono esistenze che non ci propongono solo storie di vita personale, ma che aprono anche finestre sullo sforzo di una generazione e sullo spirito di un’epoca. Una di queste è quella di Ennio Di Francesco, narrata nel bel libro autobiografico «Un commissario. L’odissea di un funzionario dello Stato» (editore Castelvecchi). Arricchito dalle testimonianze di…Apri l’allegato pdf per continuare a leggere ... Continua a leggere »

Battisti ora rischia l’espulsione – Brasile, respinto il ricorso dall’ex terrorista condannato per aver falsificato due passaporti

«Non voglio che s’illuda nessuno, né Alberto Torregiani, né le famiglie di Sabbadin, Campagna e Santoro. Da 0 a 100 la possibilità che Cesare Battisti sia espulso dal Brasile è meno di zero». Non lascia spazio alle speranze l’ex magistrato Walter Fanganiello Maierovitch, presidente dell’Istituto Giovanni Falcone che aiutò nella cattura di Tommaso Buscetta e, soprattutto, l’uomo di legge che ... Continua a leggere »

L’Italia e le Br, quel che i francesi non riescono a capire

Guardo queste due ore abbondanti di vecchi tg e recentissime testimonianze si capisce perché i francesi non capiscono. Perché c’è stato un caso Battisti e perché e ne potrebbero essere tanti altri quanto sono i terroristi italiani che girano per le strade di Parigi. E perché, insomma, tra Italia e Francia gli anni di piombo non passano. Resta un contenzioso ... Continua a leggere »

Le vittime del terrorismo contro il sindaco di Parigi “Ha protetto Battisti” – La rabbia degli italiani al congresso internazionale

È un paradosso, ma un paradosso tragico, che lascia l’amaro in bocca. A Parigi è iniziato ieri e finirà domani il VII Congresso internazionale delle vittime del terrorismo. Naturalmente c’è anche una delegazione dell’Associazione italiana. Ma quando Dante Notaristefano,  il suo presidente, ha scoperto che nel Comitato d’onore del Congresso c’è anche Bertrand Delanoë, il sindaco socialista di Parigi, ha ... Continua a leggere »

“Battisti resta una lesione profonda” – Napolitano: ma noi non siamo riusciti a fare capire che cosa abbia significato il terrorismo

Giorgio Napolitano torna a far sentire la sua voce sul caso di Cesare Battisti, il terrorista dei Proletari armati per il comunismo latitante prima in Francia e oggi in Brasile, dopo aver subito condanne in tre gradi di giudizio per omicidio e banda armata. A maggio il capo dello stato aveva definito «incomprensibile» lo stop del Tribunale le Supremo del ... Continua a leggere »