martedì , 4 agosto 2020
Ultime News
Home » Archivio per il tag: Giornata della Memoria nazionale (pagina 2)

Archivio per il tag: Giornata della Memoria nazionale

L’autore dei manifesti «Sono pentito Scuse a Napolitano»

Milano — «Dimissioni irrevocabili» dalle liste del Pdl. Più una letteratura di scuse al presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano e alle vittime del terrorismo. Si conclude così la giornata più difficile dell’avvocato Roberto Lassini, il «patrocinatore» dei manifesti «Via le Br dalle procure», Candidato nelle liste del Pdl alle amministrative milanesi. Ma la vicenda è destinata ad avere un seguito; perché ci sono ... Continua a leggere »

Il Colle e i manifesti antitoghe: offesa alla memoria di chi non morì

Roma — Replica a freddo, Giorgio Napolitano, ma con parole tutt’altro che fredde. Definisce «un’ignobile provocazione il manifesto affisso nei giorni scorsi a Milano con la sigla di una cosiddetta “Associazione dalla parte della democrazia”», su cui campeggiava lo slogan «fuori le Br dalle Procure». Per lui«quel manifesto rappresenta innanzitutto un’intollerabile offesa alla memoria di tutte le vittime delle Br, magistrati e non». ... Continua a leggere »

Il sindaco Moratti scuote il Pdl: via l’autore di quei cartelloni

Milano — Ci stava già pensando ieri, quando ha intuito che qualcuno nel Pdl stava scegliendo scegliendo la linea morbida. Stamattina, a scanso di equivoci, ha preso carta e penna e ha scritto al coordinatore lombardo del Pdl, Mario Mantovani per chiedergli il passo indietro di Roberto Lassini, avvocato cinquantenne che si è assunto la «responsabilità politica» dei manifesti anti-giudici. Letizia ... Continua a leggere »

«La crisi può far rinascere proteste violente e fanatismo»

Roma — Di sicuro lo  hanno impressionato gli scontri in Grecia, con gli antagonisti anarchici che assaltavano Atene a colpi di molotov e con tre impiegati di manca morti in un rogo. E deve aver poi pensato a casa nostra, alle ferite e ai lutti che hanno messo a rischio alla tenuta democratica del Paese negli anni di piombo, stagione trascinatasi ... Continua a leggere »

L’emozione delle due vedove: «Oggi si vota pagina»

Nella seconda fila di sedie, nell’immensa Sala dei Corazzieri, pochi instanti prima che il presidente Napolitano entrasse, Gemma Capra, la vedova del commissario Calabresi, si alza, fa spostare la figlia di Walter Tobagi e si china verso Licia Pinelli. Si presenta. Le due donne sorridono. «Finalmente, dopo 40 anni, possiamo stringerci la mano e guardaci negli occhi», dice la signora Gemma. ... Continua a leggere »

L’italia delle stragi: l’omaggio di Napolitano

Roma — Una piazza piena di gente in preda all’ira, che fischia e urla mentre arrivano la delegazione di governo e la, per tutti insopportabile, parata di «grandi papaveri». Un ribollire di persone furiose che tacciono di colpo quando sul sagrato della chiesa, dove sono allineati sette feretri (degli unici morti i cui familiari hanno accettato esequie di Stato), si presenta un ... Continua a leggere »

Napolitano e le stragi: manca ancora la verità

Roma — La voce gli s’incrina quando parla di Pino Pinelli, «volato» dal quarto piano della questura di Milano 72 ore dopo la strage alla Banca dell’Agricoltura. «Fu vittima due volte», dice Giorgio Napolitano. «Prima di pesantissimi infondati sospetti e poi di un’improvvisa, assurda fine». Fu, insomma, il diciottesimo caduto per l’attentato. E merita «rispetto» al pari degli altri perché come gli ... Continua a leggere »

«Era ora». Gemma e Licia vicine dopo 40 anni

Roma — È probabile abbiate visto, in uno dei tanti servizi mandati in onda dai tigì, la scena da giorni moto annunciata, molto immaginata, e per questo quasi già commentata, dell’incontro tra Gemma Capra, vedova del ferroviere anarchico Giuseppe Pinelli. I cameramen erano ben appostati, il cerimoniale del Quirinale – di solito assai rigido – li ha volutamente lasciati liberi di ... Continua a leggere »

Si può – Due donne e il presidente scrivono una nuova Storia

Due donne al Quirinale per scrivere una pagina di storia con il presidente Napolitano che, nel Giorno della Memoria, ha invitato Licia Pinelli e Gemma Calabresi. Per non dimenticare e per guardare a un futuro…Apri l’allegato pdf per continuare a leggere il contenuto Continua a leggere »

Un abbraccio non cancella le colpe dei terroristi

(…) mentre qui serve solo a confondere le idee. Ma se ci sono fatti che, risalendo a quaranta anni fa, attendono quelli ancora non s’è raggiunta la “pacificazione”, è segno che non si tratta di vicende giudiziarie o di lutti privati, bensì della non digerita guerra civile. L’Italia fu pensata e fatta da… Apri l’allegato pdf per continuare a leggere ... Continua a leggere »