venerdì , 14 agosto 2020
Ultime News
Home » Archivio per il tag: Documentazione Varia (pagina 2)

Archivio per il tag: Documentazione Varia

Pubblicazione volume “la storia di ieri e di oggi” – Milano maggio 2006

Pubblicazione volume “La storia di ieri e di oggi: per non dimenticare le vittime di strage, di terrorismo e dei campi di concentramento nazisti” IL DOVERE DELLA MEMORIA La Fondazione Carlo Perini e l’Associazione Italiana Vittime del Terrorismo (sezione Lombardia), hanno pubblicato il volume “La storia di ieri e di oggi: per non dimenticare le vittime di strage, di terrorismo ... Continua a leggere »

Presentazione volume “La storia di ieri e di oggi”

Presentazione volume “La storia di ieri e di oggi – per non dimenticare le vittime di strage di terrorismo e dei campi di concentramento” presso la Sala Conferenze di Palazzo Dugnani, via Manin 2 Milano (14 aprile 2006) Milano 14 Aprile 2007 Sono legittimato ad una riflessione sulla II Edizione della “Giornata Europea delle vittime del terrorismo”, in qualità di ... Continua a leggere »

Nomina Socio Onorario di Sergio Escobar

Associazione Italiana Vittime del Terrorismo e dell’Eversione Contro l’Ordinamento Costituzionale dello Stato Sede: presso amministrazione provinciale di Torino via Maria Vittoria, 12 – 10123 Torino Torino, 1 giugno 2011 Ill.mo Signor Dott. Sergio Escobar Direttore Piccolo teatro di Milano Via Paolo Grassi 2 20121 Milano Sono particolarmente lieto d’informarla che il Consiglio Direttivo dell’Associazione che ho l’onore di rappresentare ha ... Continua a leggere »

La Storia Di ieri e di oggi – Per non dimenticare le vittime di strage e di terrorismo, delle foibe, e dei campi di concentramento

UN TESTIMONE SCOMODO: LA FONDAZIONE CARLO l’ERINI, GIÀ CIRCOLO CULTURALE, TRA TERRORISMO ROSSO E NERO NEL PERIODO DEGLI OPPOSTI ESTREMISMI * * * PER NON DIMENTICARE: ASSOCIAZIONE ITALIANA VITTIME DEL TERRORISMO E DELL’EVERSIONE CONTRO L’ORDINAMENTO COSTITUZIONALE DELLO STATO * * * LA CARRIERA POLITICA E LAVORATIVA DEGLI EX TERRORISTI * * * LE VITTIME CIVILI DEL TERRORISMO FONDAMENTALISTA ISLAMICO * ... Continua a leggere »

L’ultima presa di posizione sull’indulto sull’amnistia risale al gennaio nel 2008

Né clemenza, né amnistia, ma certezza della pena Ricordo le stragi che segnarono l’inizio e lo sviluppo d e i cupi anni di piombo: piazza Fontana, Questura di Milano, piazza della Loggia a Brescia, la stazione di Bologna , Rapi do 904, Fiumicino ed altre. Ricordo la degenerazione a cui portò l’od io politico e la cultura di una rivoluzione ... Continua a leggere »

“ALBO D’ORO” dei caduti per servizio

“Albo d’oro” dei caduti per servizio Vittime del dovere in tempo di pace A cura di: Luigi Fulciniti Presidente della Sezione Provinciale di Milano, dell’Unione Nazionale Mutilati per Servizio Albertino Bertocco Sviluppo e coordinamento editoriale Apri l’allegato pdf per continuare a leggere il contenuto Continua a leggere »

COMUNICATO STAMPA AIVITER: GALLINARI SENZANI LE VERITÀ’ NON DETTE – Iniziative

Torino 26 ottobre 2010 Di fronte alla liberazione di Giovanni Senzani e alla richiesta liberazione condiziona le di Prospero Gallinari, che l’Assocìazi italiana Vittime del terrorismo giudica come ulteriore offesa vittime , si esprimono alcune considerazioni. Occorre ricorda re come molte sentenze di condanna dei responsabili dei fatti di terrorismo sia state emesse sotto un legislazione premiale: la cosiddetta legge ... Continua a leggere »

«Abrogino, basta polemiche»

A passi lenti, emozionato, Morando Morandini arriva con il bastone e la saggezza dei suoi novant’anni nella sala dell’Orologio di Palazzo Marino. Il sindaco, Giuliano Pisapia, ha deciso di conferigli l’Ambrogino d’Oro, nonostante la «perplessità» dell’associazione europea vittime terrorismo (Asevit) e le polemiche del centrodestra che rievocano gli anni bui del terrorismo e il coinvolgimento del figlio di Morandini nell’assassinio ... Continua a leggere »

Senza pietà gli anni di piombo

Si parte da un dettaglio apparentemente trascurabile, come il foro di un proiettile su una vecchia serranda chiusa, si ricostruisce la catena di avvenimenti di cui il dettaglio è parte, nel caso una sparatoria fra poliziotti e terroristi, si mettono a fuoco personaggi come lo studente diciottenne Emanuele Iurilli, ucciso solo perché… Apri l’allegato pdf per continuare a leggere il ... Continua a leggere »