martedì , 2 marzo 2021
Ultime News
Home » Archivio per il tag: corriere della sera (pagina 9)

Archivio per il tag: corriere della sera

Taranelli, la tela spezzata

Nel marzo del 2010 l’Università La Sapienza di Roma volle ricordare il venticinquesimo anniversario della morte di Ezio Tarantelli, promuovendo un convegno dedicato all’attualità del pensiero dell’economista caduto sotto il piombo delle Brigate rosse proprio a causa delle sue idee. Nell’imminenza di quella manifestazione incontrai Luca: veniva a intervistarmi per la realizzazione di un video da proiettare in apertura del ... Continua a leggere »

«Uccisi due volte da Baldasseroni»

Un ultimo, estremo, tentativo di non cancellare la storia di un uomo, Maurizio Baldasseroni, ex terrorista di Prima Linea e autore della strage di Porta Romana, latitante da più di trent’anni e che tra poche settimane sarà dichiarato morte per legge. E la memoria di Domenico Bornazzini, ucciso a trent’anni proprio nel triplice delitto di via Adige, vittima innocente degli ... Continua a leggere »

Il superlatitante dichiarato morto Mistero sul killer di Prima Linea

L’ultima traccia è di quasi undici anni fa. La data della misteriosa fuga dal suo passato e da una condanna per triplice omicidio. Ma nel’appartamento in via Kennedy 29/b a San Donato Milanese c’è rimasto solo il fantasma di Maurizio Baldasseroni. Killer di Prima Linea, è stato condannato in contumacia all’ergastolo con l’amico di sempre e compagno di fuga Oscar ... Continua a leggere »

Un parco per Di Cataldo maresciallo ucciso dalle Br

Gli ombrelli colorati sotto la pioggia, gli zaini impermeabili degli scout, gli stivaletti in plastica dei bambini. Il diluvio di ieri non ha fermato la folla accorsa a rendere omaggio a Francesco Di Cataldo, il maresciallo maggiore della Polizia penitenziaria ucciso dalle Brigate rosse il 20 aprile 1978. In occasione dei 35 anni dalla morte il Comune gli ha intitolato ... Continua a leggere »

Parco intitolato al maresciallo Di Cataldo: nel ’78 fu ucciso dalle Br

Il Comune oggi intitolerà un parco al maresciallo maggiore Francesco Di Cataldo (foto), ucciso dalle Brigate rosse la mattina del 20 aprile del 1978, sotto casa, in via Ponte Nuovo, mentre raggiungeva la fermata della 44 per andare al lavoro. Verrà ricordato proprio lì, nel parco tra le vie Ponte Nuovo e Tremelloni, oggi alle 11, con il consiglio di ... Continua a leggere »

L’ultimo delitto degli anni di piombo Ruffilli, indagato un altro brigatista

ROMA -L’ultimo delitto degli anni di piombo fu consumato in un sabato pomeriggio di venticinque anni fa, nel chiuso di un appartamento del centro di Forlì. Il 16 aprile 1988 un «nucleo armato» delle Brigate rosse uccise Roberto Ruffilli, il senatore democristiano consigliere del neo-presidente del Consiglio Ciriaco de Mita. *Era uno dei migliori quadri politici della Dc, uomo chiave ... Continua a leggere »

Fausto e Iaio, duplice omicidio con ombre

Milano, 18 marzo 1978, sabato sera. Al centro sociale Leoncavallo c’è un concerto blues, quello che ci vuole dopo una giornata al parco Lambro con gli amici. Fausto e Iaio pensavano che andasse così e invece no, a diciotto anni la loro vita finisce là, sul marciapiede di via Mancinelli, a colpi di pistola. Su quel duplice oscuro omicidio, di ... Continua a leggere »

«Giudici parziali». Ecco il dossier del Cavaliere

MILANO – La giudice del processo d’Appello sui diritti tv Mediaset, Alessandra Galli? I «tragici fatti di vita personali», cioè l’essere figlia del magistrato Guido, ucciso nel 1980 da Prima Linea, «certamente inficiano la serenità di giudizio» di chi «ha pesantemente criticato l’operato del governo Berlusconi» (per aver detto nel 2010 al ministro Alfano, nel «Giorno della Memoria delle vittime ... Continua a leggere »

Spari tra i turisti in centro a Roma ucciso un rapinatore, è un ex Br – Assalto a un portavalori. Poi un altro agguato a colpi di pistola

Roma — La facciata della basilica di Santa Maria Maggiore è lì, a poche decine di metri. Ma i turisti le danno le spalle. In via Carlo Alberto, cuore dell’Esquilino, c’è altro da vedere. E da sentire. Un conflitto a fuoco a mezzogiorno e mezzo sulla strada trafficata. Raffiche di proiettili, grida, imprecazioni. Poi le sirene e le «gazzelle» dei carabinieri che ... Continua a leggere »

La banda degli opposti estremisti
Il comunista combattente con il «nero»

Roma — «Non conta più la provenienza ideologica, oggi è la capacità criminale che fa da aggregante, il cemento diventa la professionalità nell’illecito, l’esperienza conquistata sul campo…». Parole di Franco Ionta, procuratore aggiunto della Capitale, una vita a indagare sul terrorismo e poi gli ultimi tre anni passati al Dap, il Dipartimento per l’amministrazione penitenziaria. Parole adesso utili a spiegare…Apri ... Continua a leggere »