martedì , 21 novembre 2017
Ultime News
Home » Archivio per il tag: Carcere

Archivio per il tag: Carcere

Molte polemiche per le detenute portate a teatro

Ha suscitato polemiche l’autorizzazione a lasciare per qualche ora il carcere concessa l’antivigilia di Natale a 10 detenute, in maggioranza politiche. Questo il testo del telegramma inviato ieri da Torquato Secci, presidente dell’Associazione familiari delle vittime di stragi terroristiche, al ministro della Giustizia, Rognoni: “Area omogenea morti ammazzati dai terroristi attende convocazione presso bar Motta di Torino per brindare alla ... Continua a leggere »

“Troppi favori ai BR”

Solo nel distretto giudiziario di Roma sono 209 i detenuti che stanno trascorrendo le festività in famiglia. Dodici sono imputati per fatti di terrorismo: oltre a Valerio Morucci e Adriana Faranda, hanno lasciato il carcere nei giorni scorsi altri dieci ex terroristi fra i quali il tipografo delle Brigate rosse Enrico Triaca e l’ex compagna di Prospero Gallinari, Mara Nanni, ... Continua a leggere »

BR in licenza-premio: gli è mancato l’incenso

I sanculotti in quiescenza del “Manifesto” da giorni ormai tiran fuori dai loro sdruciti zaini rivoluzionari coccarde e slogan del tempo che fu. Fanno finta di tirare contro i reazionari e s’oppongono, invece, solo al buon senso; s’ingegnano di apparire contrari ai presunti forcaioli, ma offendono esclusivamente la verità; s’affannano a mostrarsi difensori della libertà, ma si rivelano complici del ... Continua a leggere »

Un aperitivo al terrorista in permesso per le feste

C’è poco da scommettere: fra tutte le notizie pubblicate durante le festività di fine anno poche hanno provocato nell’opinione pubblica più turbamento e probabilmente più indignazione che i “permessi” accordati a centinaia di detenuti di trascorrere qualche giorno in famiglia, indipendentemente dalla gravità dei delitti commessi, purché abbiano tenuto in carcere una “regolare condotta”… Apri l’allegato pdf per continuare a ... Continua a leggere »

Perché il carcere non sia vendetta

Dal 10 ottobre 1986 la modifica dell’ordinamento penitenziario è legge della Repubblica e, secondo la solenne formula della promulgazione, “è fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge dello Stato”. Una riforma avanzata e civile di cui è giusto compiacersi. Come è giusto apprezzare il clima culturale politico sociale che l’ha resa possibile e forse ... Continua a leggere »