lunedì , 20 novembre 2017
Ultime News
Home » Articoli di giornale » Art ex terroristi » Svolta sul caso Battisti “Deve essere espulso”

Svolta sul caso Battisti “Deve essere espulso”

Articolo tratto da “la Repubblica” del 4 Marzo 2015 riguardo il dibattito sull’estradizione di Cesare Battisti.
Di DANIELE MASTROGIACOMO

Svolta sul caso Battisti
“Deve essere espulso”
I legali: faremo ricorso

Un giudice federale chiede l’annullamento del diritto di soggiorno
Possibili destinazioni: Francia o Messico. La battaglia per l’estradizione

Cesare Battisti potrebbe essere espulso dal Brasile. Verso il Messico o la Francia, i paesi attraverso i quali è fuggito per raggiungere il Sudamerica. Un giudice federale ha accolto il ricorso della Procura che chiedeva di annullare il provvedimento con il quale, nonostante il parere contrario della Corte suprema, l’allora Presidente della Repubblica Inacio Lula da Silva aveva concesso all’ex terrorista la residenza
nel paese come rifugiato politico. Nel decreto firmato dalla magistrata Adverci Tariffe Mendesd de Abreu si spiega che la decisione non contrasta con la misura adottata dal capo dello Stato. «Cesare Battisti — osserva il giudice federale di Brasilia — è un cittadino straniero condannato per reati commessi nel suo paese di origine. Non ha quindi diritto a restare in Brasile. Per tanto annullo l’atto di concessione del soggiorno di Battisti in Brasile e chiedo che venga applicato il decreto di espulsione».Espulsione, dunque. Non estradizione. Due provvedimenti diversi…

Apri l’allegato pdf per continuare a leggere il contenuto