mercoledì , 15 agosto 2018
Ultime News
Home » Articoli di giornale » Articoli vittime » «Questa notte papà non torna a dormire»

«Questa notte papà non torna a dormire»

Nella, casa del cognato di Giuseppe Saporito il telefono, ieri sera, ha suonato fino a tardi. Parenti di Messina, colleghi della signora Angela, lavoratori dell’Alemagna, amici. Tutti con la stessa, incredula, banale, crudele domanda: «Ma e lui?». E per tutti la stessa risposta: «Si, si!». Frasi di circostanza, rabbici, stupore, disperazione. «Vi siamo vicini». Durerà ancora una settimana. Poi ad Angela Silvestro, la moglie dell’operaio ucciso ieri dopo la Tapina in via Castel Marrone, resterà solo l’affetto dei fratelli e due bambini, Roberto e Davide, da tirar su in fretta. I piccoli non sanno ancora niente. Davide ha visto tutto, era accovacciato sul sedile posteriore della macchina. Ma ha solo due anni e mezzo, piange, h.a gli occhi gonfi e la fronte che scotta, ma non può capire. A Roberto, che ha tre anni e mezzo, la mamma ha detto che…Apri l’allegato pdf per continuare a leggere il contenuto