lunedì , 20 novembre 2017
Ultime News
Home » Conferenze e convegni 2011 » “Piazza Fontana”

“Piazza Fontana”

21 maggio 2011: presentazione della graphic novel

“Piazza Fontana”

i Francesco Barilli e Matteo Fenoglio

Libreria Sempreliberi – Corso Adda, 23 – Lodi

sabato 21 maggio ore 18.00

Partecipano (oltre agli autori):

Carlo ARNOLDI – Presidente Associazione Familiari delle Vittime di Piazza Fontana

i familiari di Francesca DENDENA – Presidente Storica dell’Associazione Familiari delle Vittime di Piazza Fontana

Silvia PINELLI – figlia di Giuseppe, anarchico accusato ingiustamente della Strage di Piazza Fontana, morto dopo tre giorni di fermo illegale, precipitando da una finestra del quarto piano della Questura di Milano in ciorcostanze ancora oggi misteriose
Presentazione:

Milano, 12 dicembre 1969. La Banca Nazionale dell’Agricoltura, al civico 4 di Piazza Fontana, è affollata per il “mercato” del venerdì. Alle 16.30, nella sala principale della banca, esplode una potentissima bomba al tritolo collocata in modo da provocare il massimo numero di vittime: piazzata sotto il tavolo, al centro del salone riservato ai clienti, di fronte agli sportelli. Il bilancio delle vittime è devastante: 17 morti e 87 feriti. Nei giorni successivi alla strage, solo a Milano, vengono fermate e interrogate 84 persone tra anarchici, militanti di estrema sinistra, appartenenti a formazioni di destra. Il primo a essere convocato è il ferroviere anarchico Giuseppe Pinelli, chiamato in Questura poche ore dopo l’esplosicene. A interrogarlo è il commissario Calabresi, che guida l’inchiesta sulla strage che inaugura la strategia della tensione, determinando i dieci anni più bui e violenti della vita politica italiana.