lunedì , 11 dicembre 2017
Ultime News
Home » Articoli di giornale » Articoli vari » Piazza Fontana, parole di innocenti

Piazza Fontana, parole di innocenti

I fratelli Francesca e Paolo Dendena, con Paolo Arnoldi: la bomba del 12 dicembre ’69 in piazza Fontana uccise i rispettivi padri più altre quindici persone. Licia Rognini, vedova di Giuseppe Pinelli che la falsa pista anarchica imbastita attorno a quella strage trascinò subito in questura, da dove uscì solo morto, innocente, dopo tre giorni di interrogatori più di un volo finale dal quarto piano. Gemma Capra, vedova del commissario Luigi Calabresi, ammazzato il 17 maggio ’72 al culmine di una campagna d’odio che per due anni e mezzo lo aveva accusato, innocente anche lui, della morte di Pinelli. Forse il nocciolo sta proprio in questo riassunto, una volta superfluo. Nella sensazione (sbagliata?) che fino a qualche anno fa bastava dire quei nomi perché…Apri l’allegato pdf per continuare a leggere il contenuto