martedì , 22 maggio 2018
Ultime News
Home » Articoli di giornale » Articoli vari » Parisi: «Missione in aree a rischio lo sappiamo»

Parisi: «Missione in aree a rischio lo sappiamo»

Roma — Gli scoppi di Sahel el Dardara che hanno ucciso sei uomini del contingente spagnolo sono una brutta scossa, ma non una sorpresa, Per l’Unifil-2, la forma multinazionale mandata in Libano dall’Onu l’estate scorsa, il pericolo era previsto. Da mesi il governo italiano temeva attentati di gruppi slegati da Hezbollah. Sulla base dei rapporti dei servizi segreti, le preoccupazioni per la missione delle Nazioni Unite nella quale schieriamo 2.450 militari non venivano da possibili attacchi del Partito di Dio. «Più che dalle fazioni libanesi, riguardano azioni terroristiche di gruppi legati ad Al Quaeda», aveva… Apri l’allegato pdf per continuare a leggere il contenuto