giovedì , 21 novembre 2019
Ultime News
Home » Documenti cartacei » Mi chiamo Maurizio Campagna, e il caso Battisti

Mi chiamo Maurizio Campagna, e il caso Battisti

Mi chiamo Maurizio Campagna, e il Caso Battisti
la mia famiglia era composta dai miei genitori, da chi vi parla, dalle mie sorelle Anna e Sabrina e da mio fratello maggiore Andrea Campagna, Agente di Pubblica Sicurezza, ucciso 30 anni fa a Milano in un attentato terroristico dai PAC capeggiati da Cesare Battisti che ha eluso la giustizia italiana per 28 anni , tuttora latitante e per il quale il governo brasiliano ha negato l’estradizione in Italia.
Non posso non ricordare con grande dolore e sofferenza quello che successe quel giorno e le conseguenze che ebbe sulle vite di noi famigliari.
I miei genitori emigrati da un piccolo paese della Calabria nella grande Milano si sono visti strappare via il loro primo figlio maschio su cui avevano fatto tanti progetti e che dava loro tanto sostegno morale e anche un significativo contributo economico, dal momento che…Apri l’allegato pdf per continuare a leggere il contenuto