martedì , 19 giugno 2018
Ultime News
Home » Articoli di giornale » Articoli vari » «Lo Stato non paghi il film sui terroristi»

«Lo Stato non paghi il film sui terroristi»

MILANO —  È un sussulto civile contro un’offesa alla memoria. Protestano i familiari delle vittime, s’indigna il procuratore della Repubblica Armando Spataro. Si può dare il patrocinio a un film ispirato al libro di un terrorista di Prima linea che ha ammazzato il prossimo in nome di un’ideologia sbagliata? Il ministero della Cultura l’ha fatto. Con qualche correzione sulla sceneggiatura e un generoso assegno di Stato: un milione e mezzo di euro. Il Comune di Milano è andato a ruota: via libera alla richiesta di esentare dalle spese la casa di produzione per le scene girate in città e sponsorizzazione sui manifesti pubblicitari. Filava tutto liscio… Apri l’allegato pdf per continuare a leggere il contenuto