mercoledì , 28 settembre 2016
Ultime News
Home » Le vittime » Vittime di scontri politici

Vittime di scontri politici








Questo sito non ha scopo di lucro.
Nulla e’ dovuto per la consultazione ed il prelevamento di documentazione.
Se questo sito vi sarà stato utile siete invitati esclusivamente a citare la fonte.

Le vittime della violenza, degli incidenti politici costruiti o involontari e degli scontri politici in Milano dal 1969

Come l’inizio della stagione dello stragismo a Milano e in Italia si concretizza con la strage di piazza Fontana del 12 dicembre 1969, così la strategia degli opposti estremismi è fomentata dall’uccisione dell’Agente di Pubblica Sicurezza Antonio Annarumma: durante un corteo dell’Unione comunisti italiani marxista leninisti, Annarumma resta ucciso da un tubo d’acciaio scagliato da uno dei manifestanti. Un coro di proteste alimenta “la maggioranza silenziosa”, che chiede, con insistenza, alle forze dell’ordine l’utilizzo del “pugno di ferro” contro le manifestazioni della sinistra extraparlamentare.

Abbiamo individuato 17 vittime per scontri e violenza politica.

1 12/12/1970 Saverio SALTARELLI studente
ucciso in via Larga da un candelotto lacrimogeno lanciato dalla polizia ad altezza d’uomo nel corso della manifestazione per l’anniversario di piazza Fontana
2 11/03/1972 Giuseppe TAVECCHIO pensionato
muore colpito da un candelotto lacrimogeno nel corso degli scontri di “guerriglia urbana” attorno alla sede del Corriere della Sera
3 23/01/1973 Roberto FRANCESCHI studente
ucciso da un colpo d’arma da fuoco nel corso degli scontri presso l’Università Bocconi
4 24/03/1974 Lucio TERMINIELLO impiegato di banca
fu ucciso al Parco Lambro dalla destra neo-fascista
5 16/04/1975 Claudio VARALLI studente
ucciso a colpi di pistola dal missino Braggion
6 Aprile 1975 Carlo SARONIO
sequestrato e poi ucciso in un’operazione organizzata da Fioroni per finanziamento
7 17/04/1975 Giannino ZIBECCHI
ucciso in corso XXII Marzo, durante la manifestazione per commemorare la morte di Varalli
8 25/05/1975 Alberto BRASILI studente lavoratore
viene aggredito e ucciso a pugnalate da un gruppo di destrorsi “sanbabilini” in via Mascagni
9 27/04/1976 Gaetano AMOROSO
viene ucciso a coltellate dai neofascisti presso la Casa dello Studente a Città degli Studi in via Pascoli
10 25/11/1978 Mauro BRUTTO giovane cronista dell’Unità
cercava di far luce sulla morte di Fausto e Iaio, finirà investito da un’auto pirata
11 23/02/1986 Luca ROSSI studente di solo 20 anni
viene ucciso da un colpo d’arma da fuoco, sparato da un agente di polizia intervenuto per sedare una rissa in piazzale Lugano a Milano. Il colpo ferisce mortalmente Luca che passava per caso in quel luogo.
In suo ricordo nasce nel luglio del 1992 l’Associazione Luca Rossi per l’educazione alla pace e all’amicizia tra i popoli.
12 17/03/2003 Davide CESARE, detto “DAX” militante del Centro Sociale O.R.So (Officina di Resistenza Sociale)
ucciso a coltellate all’Ospedale San Paolo (quartiere Barona) dai fratelli neofascisti Federico e Mattia Morbi e dal loro padre Giorgio Morbi che li ha spalleggiati ed è stato prosciolto per mancanza di prove della sua partecipazione diretta all’agguato mortale

Inserisci un commento