sabato , 25 novembre 2017
Ultime News

Renato Briano





Questo sito non ha scopo di lucro.
Nulla e’ dovuto per la consultazione ed il prelevamento di documentazione.
Se questo sito vi sarà stato utile siete invitati esclusivamente a citare la fonte.

Biografia raccontata dai figli Maria Adelaide, Andrea e Italo

Renato Briano era nato a Savona il 28 febbraio 1933 e risiedeva a Milano, dove si era trasferito nel 1967 con la moglie Elda ed i 3 figli (Maria Adelaide, Andrea e Italo).

Dopo il liceo classico aveva conseguito la laurea in Giurisprudenza, a Genova.

Successivamente aveva intrapreso una carriera lavorativa nell’area del personale culminata nella nomina a Direttore Centrale del Personale alla “Ercole Marelli” di Sesto San Giovanni.

Grande amante dello sport e dei suoi valori, aveva praticato con successo in gioventù atletica, calcio, nuoto, pallavolo e pallacanestro, trasmettendo la sua passione ai figli, che amava seguire nelle loro “imprese” sportive. A 47 anni partecipava ancora a competizioni podistiche a livello dilettantistico.

Fu ucciso nella metropolitana (in prossimità della Fermata Gorla) di Milano, mentre si recava al lavoro, con due colpi di pistola sparatigli a bruciapelo da un commando terroristico della colonna delle Brigate Rosse denominata “Walter Alasia”.

Nei mesi precedenti l’attentato aveva partecipato in prima persona alla contrattazione ed alla sigla di un accordo di lavoro giudicato dai sindacati e dai lavoratori il “migliore mai approvato”.

Era considerato dalle parti sociali molto aperto al confronto e al dialogo.

Cosi’ lo ricorda in un suo articolo il suo compagno di liceo Sergio Paglieri*

Renè (lo chiamavamo così) era un ragazzo serissimo, metodico, nello studio e nella vita. Si laureò in legge. Lo incontrai l’ultima volta in Galleria Mazzini, mi disse “Vengo da un impiego in Sicilia, ora vado a Milano, sarà capo del personale in una grande azienda. E’ l’occasione della vita, non la sbaglierò”.

I brigatisti lo uccisero il 12 novembre 1980, mentre leggeva il giornale sul metrò milanese, andando al lavoro.

Ciao Renè

http://sergiopaglieri.blogspot.com/2009/05/ciao-rene.html






Antonio Iosa
Coordinatore Lombardo AIVITER


Clicca qui per tornare alla pagina precedente

associazione italiana
vittime del terrorismo e dell’eversione contro l’ordinamento costituzionale dello stato

SEZIONE LOMBARDIA

via san marco, 49 – 20121 milano
cell. 3355458438 – 3334552091 – tel./fax 02-39261019

www.vittimeterrorismo.it
www.casamemoriamilano.it

Inserisci un commento