domenica , 26 gennaio 2020
Ultime News
Home » Articoli di giornale » Articoli vari » «Le Br pronte a uccidere». Milano sotto choc

«Le Br pronte a uccidere». Milano sotto choc

Milanesi i primi passi, una tana (all’Isola), una delle tre cellule, i nascondigli delle armi (il parco dei Fontanili, a Rho), la ricerca di proseliti in università (Bocconi e Statale). Milanesi gli obiettivi: abitazioni, uno sportello del lavoro, sedi di quotidiani, di società ed emittenti televisive. Milanese la «Panetteria occupata», un centro sociale nel mirino  «Uccidiamone uno, così facciamo vedere che siamo forti». E milanesi — insieme agli altri, forse più degli altri — i ringraziamenti a magistrati e forze dell’ordine. Presi i terroristi. Sgominate le Brigate Rosse che volevano tornare. Il sindaco Letizia Moratti: «Oggi ci sentiamo più sicuri». Il governatore Roberto Formignoni: «Il quadro che emerge è grave e preoccupante». Il presidente della Provincia Filippo Penati:… Apri l’allegato pdf per continuare a leggere il contenuto