domenica , 22 luglio 2018
Ultime News
Home » Articoli di giornale » Articoli vittime » L’autopsia dell’operaio proverebbe che è stato il nappista a uccidere

L’autopsia dell’operaio proverebbe che è stato il nappista a uccidere

È stata effettuata ieri, all’istituto di medicina legale, l’autopsia sul cadavere di Giuseppe Saporito, l’operaio trentacinquenne ucciso giovedì mattina nel corso del conflitto a fuoco tra il rapinatore-nappista Alfeo Zanetti e la guardia giurata della Mondialpol Claudio D’Amico. L’esame necroscopico, che doveva essere fatto lunedì, è stato anticipato dai professori Ritucci e Falzi: ha accertato che il Saporito è stato raggiunto da un solo proiettile entrato nella regione sottoscapolare destra. Il colpo, dopo avere… Apri l’allegato pdf per continuare a leggere il contenuto