domenica , 5 aprile 2020
Ultime News
Home » Riflessioni » LA FORZA DEL DIALOGO: NESSUNO TOCCHI CAINO, NESSUNO DIMENTICHI ABELE

LA FORZA DEL DIALOGO: NESSUNO TOCCHI CAINO, NESSUNO DIMENTICHI ABELE

Milano Settembre 2012
LA FORZA DEL DIALOGO: NESSUNO TOCCHI CAINO, NESSUNO DIMENTICHI ABELE
(a cura di Antonio Iosa ferito dalle brigate rosse il 1° Aprile 1980)

1 – Storie di straordinaria umanità La forza del dialogo ha dimostrato che i veri rivoluzionari sono quelli che discutono e si confrontano per “unire il cielo e la terra”, senza la pretesa di avere la verità in tasca, perché il dialogo fa superare il concetto tradizionale di perdono e di riconciliazione.
Se il dialogo diventa un pretesto per ottenere il riconoscimento politico, significa che non esiste né pentimento, né percorso di conversione interiore sinceri e tanto meno un’opera di
ricostruzione dell’uomo che ha commesso un omicidio. …Apri l’allegato pdf per continuare a leggere il contenuto