lunedì , 17 dicembre 2018
Ultime News
Home » Articoli di giornale » Articoli vittime » La figlia di Roberto Peci scrive a Senzani, tornato libero: “Voglio che lei mi incontri”

La figlia di Roberto Peci scrive a Senzani, tornato libero: “Voglio che lei mi incontri”

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dopo 23 anni di galera, Giovanni Senzani è tornato un uomo libero. La notizia è trapelata lunedì sui quotidiani nazionali (leggi qui un pezzo da Repubblica.it). Senzani fu il capo, l’ideologo, delle Brigate Rosse fra fine anni ’70 e inizio anni ’80. Un periodo più cupo del cupo. Dopo l’omicidio Moro, con i Carabinieri di Dalla Chiesa che stanno vincendo la loro guerra contro il terrore, la follia brigatista visse quell’apice di distruttività che di solito rappresenta la parabola finale delle idee malate che si materializzano nella storia. Senzani ne fu l’alfiere, l’ideologo e il capo militare. Senzani ha avuto l’ergastolo per l’omicidio di Roberto Peci, nel 1981. Una storia terribile che ha segnato San Benedetto e una intera generazione.
Pubblichiamo di seguito una lettera davvero intensa. L’ha scritta Roberta Peci, la figlia di Roberto Peci. Nacque dopo la morte del…Apri l’allegato pdf per continuare a leggere il contenuto