lunedì , 20 gennaio 2020
Ultime News
Home » Articoli di giornale » Articoli vittime » La doppia identità dell’ex finanziere che denuncia falsi misteri su Moro

La doppia identità dell’ex finanziere che denuncia falsi misteri su Moro

ROMA – Tra i misteri veri e presunti sul «caso Moro» che hanno suggerito addirittura l’istituzione di una nuova commissione parlamentare d’inchiesta, ce n’è almeno uno che rischia di evaporare anzitempo. E quello intorno alla prigione del presidente democristiano messa sotto sorveglianza da non meglio identificati servizi segreti italiani e stranieri, che controllavano i terroristi ed erano pronti a liberare l’ostaggio ma inspiegabilmente furono rimandati a casa l’8 maggio 1978, alla vigilia dell’omicidio. La Procura di Roma, che in passato s’era limitata a chiedere l’archiviazione delle indagini aperte su queste «rivelazioni», con tanto di telecamere e microspie, che in seguito si rivelò la «prigione del popolo» in cui le Br…Apri l’allegato pdf per continuare a leggere il contenuto