sabato , 21 luglio 2018
Ultime News
Home » Articoli di giornale » Articoli vari » «In Parlamento ci sono gli amici dei terroristi»

«In Parlamento ci sono gli amici dei terroristi»

Bologna — C’è un duro j’accuse di Paolo Bolognesi, l’uomo che rappresenta i familiari delle vittime: «All’interno del Parlamento ci sono amici dei terroristi che hanno grandi e potenti mezzi». Ci sono le parole di rilevante significato politico di Romano Prodi, che parla della verità come premessa per la riconciliazione. C’è anche qualche fischio, presto sommerso dagli applausi, per il ministro Cesare Damiano e un cartellone delle Rsu: «Mandate in pensione almeno il segreto di Stato». Soprattutto c’è tanta gente ancora impregnata di rabbia contro la strage e di pietà per gli 85 morti e i 200 feriti… Apri l’allegato pdf per continuare a leggere il contenuto