lunedì , 28 settembre 2020
Ultime News
Home » Articoli di giornale » Articoli vittime » Il giorno che uccisero Calabresi, mio padre

Il giorno che uccisero Calabresi, mio padre

Nella primavera del 1972 avevo poco più di due anni. Normalmente non si hanno ricordi di quel’età, si cancellano, restano forse delle sensazioni, legate a un giro sulle giostre, ai pesci dell’acquario, a una moto, un rimprovero, uno scherzo. Io ho due ricordi di quei giorni: il primo è di domenica 14 maggio, ed è indefinito, è il ricordo di una sensazione bellissima, ed è l’unica cosa tangibile e reale che ho di mio padre. Il secondo è della mattina di mercoledì 17 maggio, quando lo hanno ucciso: è netto, dettagliato, preciso. (…) Spararono a mio padre alle 9.15 mentre apriva la portiera della… Apri l’allegato pdf per continuare a leggere il contenuto