mercoledì , 15 agosto 2018
Ultime News
Home » Articoli di giornale » Articoli vari » Il figlio del giudice ucciso e il rispetto della memoria

Il figlio del giudice ucciso e il rispetto della memoria

Caro Schiavi,
il Comune di Milano intende patrocinare il film «La Prima linea», ispirato al libro di Sergio Segio, ex terrorista e assassino. Non permettendomi assolutamente di entrare nel merito della scelta dell’assessorato al Tempo libero del Comune di Milano, mi pongo solo due interrogativi: 1) qual è la motivazione che spinge il Comune in cui vivo a prendere una simile decisione? 2) Non sarebbe opportuno, in questi casi, informare prima i familiari delle vittime e sentire, perlomeno, cosa ne pensano? Sono il figlio di Guido Galli, magistrato vigliaccamente ucciso a Milano da Segio quasi trent’anni. fa; oltre a me, mia mamma, le mie sorelle e i miei fratelli vivono a Milano. A Milano lavoriamo e cresciamo i nostri figli, a Milano otto mesi fa è nato mio figlio Guido: ci piacerebbe che Milano non tradisse la memoria di vittime di un periodo ormai passato, ma che ha… Apri l’allegato pdf per continuare a leggere il contenuto