mercoledì , 15 agosto 2018
Ultime News
Home » Notizie » I volantini delle br all’asta comprati da Marcello dell’Utri

I volantini delle br all’asta comprati da Marcello dell’Utri

I VOLANTINI DELLE BR ALL’ASTA COMPRATI DA MARCELLO DELL’UTRI AL QUALE MI APPELLO PER DONARLI, AD €. 1, ALL’ARCHIVIO DELL’ASSOCIAZIONE ITALIANA VITTIME DEL TERRORISMO DELLA LOMBARDIA E ALLA CASA DELLA MEMORIA DI MILANO

Oggi, Marcello dell’Utri ha acquistato all’ Asta, per 17 mila euro, i 17 volantini delle brigate rosse, compreso quello che annunciava la condanna a morte dell’on. Aldo Moro, messi all’asta negli spazi Bolaffi, in via Manzoni 7, Milano.
L’AIVITER Lombardia, si è tenuta in disparte con discrezione e misura, dal manifestare pubblicamente la propria contrarietà alla messa in vendita di volantini il cui contenuto apre profonde e dolorose ferite, non rimarginate ai familiari delle vittime del terrorismo.
Pur riconoscendo a Bolaffi il diritto, come collezionista privato, a mettere all’asta “documenti storici”, avremmo preferito che i volantini delle brigate rosse fossero messi a disposizione dell’ archivio dell’Associazione Italiana Vittime del Terrorismo, o quanto meno dell’Archivio di Stato o della “Rete degli archivi”, che è gestita da numerose Associazioni, Enti e Privati che, in raccordo con il Ministero dei Beni Culturali, hanno messo in rete una vasta documentazione storica sul fenomeno del terrorismo e dello stragismo.
La sezione Lombardia dell’ Associazioni Italiana Vittime di Terrorismo e di Stragi, nel progetto della istituenda “Casa della Memoria di Milano”, reclama la donazione dei volantini brigatisti. La Casa della Memoria di Milano è pensata come approfondimento e divulgazione del contesto storico e dei fenomeni relativi al terrorismo, allo stragismo, alla violenza politica e alle spinte eversive, con particolare riferimento al periodo compreso tra il 1969 e il 1983.
I testi farneticanti delle brigate rosse, per il loro contenuto, offendono la “memoria delle vittime del terrorismo” e causano ulteriori lacerazioni nei dei familiari, condannati a soffrire le pene dell’ergastolo ad una sofferenza e ad una solitudine, che non avranno mai una fine.
Rivolgo un appello al sen. Marcello dell’Utri per un incontro, al fine di mettere a disposizione della sezione Lombardia dell’Associazione Italiana Vittime del Terrorismo e della futura “Casa della Memoria di Milano” i 17 volantini delle brigate rosse, acquistati all’asta.
Sono disposto a corrispondere la cifra simbolica di €. 1.
Nessuno tocchi Caino, ma nessuno dimentichi Abele

Il responsabile lombardo dell’Associazione Italiana Vittime del Terrorismo

Antonio Iosa – Cell. 3334552091


associazione italiana
vittime del terrorismo e dell’eversione
contro l’ordinamento costituzionale dello stato

SEZIONE LOMBARDIA
via san marco, 49 – 20121 – milano
cell. 3355458438 – 3334552091 – tel./fax 02-39261019
www.vittimeterrorismo.it , www.casamemoriamilano.it