sabato , 17 novembre 2018
Ultime News
Home » Articoli di giornale » Articoli vittime » Guido Galli: Sacrificio e libertà

Guido Galli: Sacrificio e libertà

Il 19 marzo 1980 – giorno di San Giuseppe e Festa del papà – un uomo giusto viene assassinato da un gruppo di terroristi in un corridoio dell’Università Statale di Milano. Si chiama Giudo Galli e non ha ancora 48 anni: è il padre affettuoso di cinque figli, è un fine giurista e soprattutto è il magistrato che ha appena concluso una maxi-inchiesta sulle attività criminose delle Formazioni Comuniste Combattenti e di Prima Linea, fra le più sanguinarie organizzazioni del terrorismo rosso di quegli anni. Al momento dell’omicidio il giudice Galli sta andando a fare lezione di diritto nell’aula 309 dell’Università. Poco distante, nello stesso edificio, la maggiore delle sue figlie, Alessandra, frequenta il primo anno di Giurisprudenza: sente il trambusto seguito agli spari, corre al secondo piano, vede il corpo di suo… Apri l’allegato pdf per continuare a leggere il contenuto