martedì , 21 agosto 2018
Ultime News
Home » Articoli di giornale » Articoli vari » Giusva e le colpe della strage: «La verità? Fa troppa paura»

Giusva e le colpe della strage: «La verità? Fa troppa paura»

Caro direttore, la strage di Bologna è avvenuta 32 anni fa, le indagini si sono concluse 25 anni fa e la nostra condanna è datata 20 anni.Fu una condanna atipica, dove la procura prima, e le corti poi, sostennero che le prove vere erano state nascoste dai servizi segreti e quindi bisognava per forza affidarsi agli indizi.L’indizio principale era che le stragi in Italia le fanno per forza i fascisti, nel periodo in questione io e mia moglie eravamo i terroristi fascisti più noti, quindi…«non potevamo non sapere».La sentenza ammetteva che il quadro probatorio non era completo, e sostanzialmente rinviava a una «inchiesta bis» per individuare i tasselli mancanti. Il fatto è che i tasselli mancanti erano molti. La sentenza per la parte che riguardava noi ammetteva che nessun testimone ci aveva mai visti a Bologna, e che quindi non eravamo stati noi a portare la bomba dentro la stazione,ma sicuramente(per il ragionamento di cui dicevamo prima) facevamo parte del gruppo che tale strage aveva organizzato. Veniva rinviato alla «inchiesta bis» l’incarico di individuare gli effettivi esecutori materiali «in loco», individuare l’origine dell’esplosivo, individuare il movente, e individuare i… Apri l’allegato pdf per continuare a leggere il contenuto