sabato , 15 dicembre 2018
Ultime News
Home » Articoli di giornale » Articoli vittime » Dannoso il preambolo Urge una politica di collaborazione

Dannoso il preambolo Urge una politica di collaborazione

Era la sera del primo aprile. In città si cominciava già a respirare aria di elezioni. In via Mottarone, tra il ponte della Ghisolfa e la Bovisa, c’è la sezione democristiana «Luigi Perazzoli». Dentro, una trentina di militanti dc. Per le venti era stata convocata un’assemblea di Iscritti in vista dell’8 giugno. Tra i presenti, il vicepresidente nazionale dei GIP (Gruppo di impegno politico) Nadir Tedeschi, esponente di punta Eros Robbiani, Antonio Iosa, presidente del circolo culturale Prealpi. Improvvisamente entrano i brigatisti, sono quattro, tra cui una donna, tutti con i volti coperti da passamontagna: in mano le pistole. Esordiscono facendosi consegnare i portafogli. Ma non sono banditi… Apri l’allegato pdf per continuare a leggere il contenuto