mercoledì , 15 agosto 2018
Ultime News
Home » Articoli di giornale » Articoli vari » «Da Torino a Trieste, la rete delle Br»

«Da Torino a Trieste, la rete delle Br»

Milano — sono almeno 30 le persone identificate dalla polizia come «soggetti investigati» nell’inchiesta sulla nuova banda armata («Partito comunista politico-militare») che si ispira alla «seconda posizione», cosiddetta «movimentista», delle vecchie Brigate rosse. Nella relazione finale del 15 gennaio, depositata ai difensori, la Digos di Milano ha segnalato al pm Ilda Boccassini 29 nomi di possibili terroristi o semplici fiancheggiatori: solo 14 sono stati arrestati il 12 febbraio insieme a Salvatore Scivoli, l’armiere siciliano smascherato solo dalle successive intercettazioni. Per gli altri 15, tra cui spicca l’attivista svizzera Andrea Stauffacher, proseguono le indagini, che puntano a chiarire anche il ruolo di altri «contatti», solo in parte già identificati, soprattutto a Padova, oltre che a Torino e Milano, ma anche in altre città come Trieste e Verona. Il rapporto investigativo indica anche una mezza dozzina di possibili «contatti» all’estero, in particolare in… Apri l’allegato pdf per continuare a leggere il contenuto