sabato , 17 aprile 2021
Ultime News
Home » Documenti cartacei (pagina 12)

Documenti cartacei

Cerimonia di intitolazione di un parco in Milano via Ponte Nuovo al Maresciallo Maggiore Scelto Francesco di Cataldo

In memoria del Maresciallo Maggiore Scelto Francesco Di Cataldo 20 aprile 2013 La memoria storica non è un punto di forza di noi italiani. Eppure Milano smentisce questa convinzione. Oggi infatti, questo bel parco frequentato da famiglie con bambini tra i quartieri di Crescenzago e Precotto, verrà intitolato a nostro padre, il Maresciallo Maggiore Scelto Francesco Di Cataldo, ucciso dalle ... Continua a leggere »

R: In morte di Francesca Dendena Presidente Associazione Familiari Strage di Piazza Fontana

Da: Inviato: domenica 24 ottobre 201O 17.39 A: fondazione.perini@fastwebnet.it Oggetto: R: In morte di Francesca Dendena Presidente Associazione Familiari Strage di Piazza Fontana Le famiglie Chiesa Pietro e Dendena Paolo ringraziano per la vicinanza e l’affetto dimostrati per la scomparsa di Francesca Dendena, presidente dell’associazione “Piazza Fontana 12 Dicembre 69 Centro Studi e iniziative sulle stragi politiche degli anni 70”. ... Continua a leggere »

Strage di Piazza Fontana – Pietro Dendena

Pietro Dendena Nato a Casaletto Ceredano (località Passarera Corta) in Provincia di Cremona, il 4/11/1924. Deceduto a causa della bomba esplosa presso la Banca Nazionale dell’Agricoltura di Piazza Fontana Milano, il 12/12/1969 alla giovane età di 45 anni. Mio padre nasce da una famiglia molto povera, il padre Antonio fa il “Cavalant” ossia si occupa dei cavalli da soma all’interno ... Continua a leggere »

Uccise Custra in via De Amicis Dopo 37 anni riabilitato Ferrandi

Uccise Custra in via De Amicis Dopo 37 anni riabilitato Ferrandi Antonio Iosa, che fu ferito: “Una vittoria della democrazia” L’immagine scattata in via De Amicis il 14 maggio 1977 durante gli scontri in cui morì il poliziotto Antonino Custra «Ritengo che consentire oggi a Mario Ferrandi di poter partecipare alle consultazioni elettorali democratiche del nostro Paese, sia anche la ... Continua a leggere »

Il rivoluzionario che voleva abbattere le Istituzioni, ora capo di gabinetto al Comune a Milano

di Ennio Francesco La sera del 25 febbraio a Che Tempo che fa il giornalista Massimo Gramellini nella consueta rassegna di notizie “fresche e interessanti” ha ricordato quella del rivoluzionario che voleva abbattere le Istituzioni nominato ora dal Vicesindaco di Milano Capo di gabinetto al Comune. Concatenando con incisiva sintesi il clima che portò all’uccisione il 14 maggio 1977 in ... Continua a leggere »

«Ora basta col Viptimismo» – Dal figlio di un magistrato ucciso dalle Br

«Ora basta col Viptimismo» – Dal figlio di un magistrato ucciso dalle Br, un duro atto d’accusa contro un sistema che distingue familiari di serie A (quelli che perdonano) e di serie B (quelli che no, grazie) http://www.vanityfair.it/news/italia/12/10/17/massimo-coco-terroristi Massimo Coco ha passato i cinquanta, è un violinista, tiene concerti, insegna al Conservatorio di Genova ed è il figlio di Francesco ... Continua a leggere »

14 Marzo 2013 – Presentazione libro di Massimo Coco “Ricordare stanca” presso Urban Center

Maestro Coco, ho sperato che tu portassi il “Violino” per farci un concerto di musica classica, al contrario hai portato il tuo libro “Ricordare Stanca” che, leggendolo, in molti punti, mi sono fischiate le orecchie! A pagina 63 scrivi “Sono nato con tutti i capelli in testa …”, mentre pag. 61 si legge “Sono una scheggia impazzita delle vittime del ... Continua a leggere »

Davide “Dax” Cesare 17 marzo 2003

Nella notte fra il 16 e il 17 marzo 2003 moriva Davide “Dax” Cesare, militante del Centro Sociale O.R.So (“Officina di Resistenza Sociale”) di Milano. Era da poco uscito, assieme ad alcuni compagni, da un bar del quartiere ticinese. Fuori, ad aspettare i ragazzi, un paio di neofascisti armati di coltelli, spalleggiati da un terzo elemento più anziano. Si scoprirà ... Continua a leggere »