lunedì , 22 ottobre 2018
Ultime News
Home » Articoli di giornale (pagina 74)

Articoli di giornale

«Questa notte papà non torna a dormire»

Nella, casa del cognato di Giuseppe Saporito il telefono, ieri sera, ha suonato fino a tardi. Parenti di Messina, colleghi della signora Angela, lavoratori dell’Alemagna, amici. Tutti con la stessa, incredula, banale, crudele domanda: «Ma e lui?». E per tutti la stessa risposta: «Si, si!». Frasi di circostanza, rabbici, stupore, disperazione. «Vi siamo vicini». Durerà ancora una settimana. Poi ad ... Continua a leggere »

L’operaio Saporito ucciso da un colpo alla schiena

Un solo colpo di pistola, entrato sotto la scapola destra e uscito dal petto dopo aver perforato un polmone e il cuore, ha fulminato l’operaio Giuseppe Saporito, di 35 anni, ucciso nella fase immediatamente successiva al sanguinoso assalto di giovedì scorso all’ufficio postale di via Castelmorrone 2. Lo ha accertato l’autopsia, eseguita ieri mattina all’Istituto di medicina legale dai periti ... Continua a leggere »

Assalto fascista al circolo ”C. Perini,,

lunedì 21 giugno 1971: IL COMPORTAMENTO DELLA MAGISTRATURA DI FRONTE AGLI ASPETTI NUOVI DEL FASCISMO Hanno partecipato: avv. Ettore Albertoni (sociologo), avv. Raffaele Jannuzzi (dell’ANPI), avv. Francesco Piscopo (penalista) , dott. Domenico Fulitanò (giudice presso il Tribunale di Milano). Ha presieduto: avv. Giampiero Boria (del direttivo del circolo Ferini).Conversazione sospesa alle ore 22 a seguito del provocatorio e vile assalto ... Continua a leggere »

Assalto fascita al Circolo Perini

Il circolo Perini è stato vittima, nella serata del 21 giugno scorso, di una gravissima e provocatoria aggressione da parte di una squadraccia fascista e armate di pistole lanciarazzi, rivoltelle, catene, manganelli, fionde con biglie di acciaio e bombe incendiarie, che ha provocato il lenimento di due cittadini che assistevano al dibattito. Si è trattato di una vile e preordinata azione ... Continua a leggere »

È morto il «patriarca della Bassa» straziato dalla bomba in piazza Fontana

Ci sono ancora lacrime da piangere per la strage di piazza Fontana. E ancora fitti veli neri sui capi chini delle donne che singhiozzano, raccolte in gruppo accanto ai focolare, nella patriarcale cucina di una cascina della Bassa. La sera di Natale, nel letto numero 16 del reparto di chirurgia d’urgenza, all’ospedale Policlinico, è spirato Angelo Scaglia, 61 anni: un ... Continua a leggere »