sabato , 26 settembre 2020
Ultime News
Home » Articoli di giornale (pagina 52)

Articoli di giornale

Mitra, carcere, amore: esce tra le polemiche il film sulla Raf

Berlino — Torna l’autunno della Germania, È meno romantico di come spesso è stato ricordato ma sempre lacerante. La stella a cinque punte della Raf dietro al mitra Mp5. Ulrike Meinhof e Andreas Baader e Gudrun Ensslin e compagni, le rivoltelle, l’amore per i movimenti terzomondisti, le carceri di sicurezza: lutto sia per tornare davanti agli occhi dei tedeschi. in un ... Continua a leggere »

La parola alle vittime

Una donna africana con un vestito rosso e un braccialetto di gomma azzurra parla lentamente e piange: Osama Bin Laden ha usato la mia vita e ha il sangue dei miei colleghi per presentarsi al mondo, per farsi conoscere. Si chiama Naomi Kerongo, viene da Nairobi, dieci anni fa mentre andava a lavorare venne investita dall’esplosione dell’ambasciata americana in Kenya. ... Continua a leggere »

Click di piombo – Una mostra per la prima Giornata mondiale contro il terrorismo

Quante sono le vittime dei terroristi? La scia di sangue si allunga con il ruotare della terra: più morti che giorni. Solo in pochi attimi del 2001, 2974 caduti. A sette anni dalla strage dell Twin Towers, l’11 settembre è stata scelta…Apri l’allegato pdf per continuare a leggere il contenuto Continua a leggere »

Il pubblico assolve il film Br

«Complimenti, complimenti davvero», dice Sabina, figlia del Guido Rossa assassinato dalle Br. È appena finita la proiezione del Sol dell’avvenire, il documentario scandaloso, bacchettato dal ministro Biondi, di Gianfranco Pannone e Giovanni Fasanella sulle origini delle Brigate Rosse a Reggio Emilia. E, dato che nelle sequenze finali è apparsa anche la terribile immagine del genitore ucciso, sullo spessore e la ... Continua a leggere »

Il triangolo grottesco di Palahniuk

Secondo Hemingvay quello con il cinema non può che essere un rapporto strumentale: non stare a badare se il tuo lavoro è stato stravolto, prendi i soldi e scappa. Ma lo scrittore Chuck Palahniuk la pensa in modo diverso, tanto è vero che, per accompagnare il film Choke tratto dal suo omonimo romanzo (in italiano Soffocare, Mondatori) ha accettato addirittura ... Continua a leggere »

Sol dell’avvenire Bondi: mai più soldi a film offensivi

Visto, colpito e (forse) affondato. Il ministro dei Beni Culturali, Sandro Bondi, ci ha tenuto a far sapere che non aveva ancora visionato «Il sol dell’avvenire», film-documentario sul terrorismo rosso che verrà presentato al prossimo festival di Locarno. Ora che ha rimediato, Bondi può esprimere tutta la sua riprovazione, anzi «amarezza e sconcerto», perché secondo lui il film «dà voce ... Continua a leggere »

“Aldo Moro, uomo del dialogo, profeta disarmato”

Abbiategrasso – Una Santa Messa, venerdì scorso alle 21 in Basilica, è stata celebrata in ricordo di tutte le vittime del terrorismo, in particolare di Aldo Moro e dell’abbiatense Angelo Scaglia, rimasto ucciso nella Strage di piazza Fontana, durante gli anni infausti di quella che fu definita “la strage della tensione”. La morte cruenta del grande statista democristiano ha dato ... Continua a leggere »

Il rogo di Primavalle falò delle verità

Il 16 1973 Giampaolo Mattei, autore di un libro ora pubblicato da Sperling & Kupef con il titolo «La notte brucia ancora», aveva 4 anni. Quella notte qualcuno salì fino al pianerottolo della casa di Primvalle, borgata di Roma, dove abitava il segretario della sezione del Msi, Mario Mattei, netturbino, e sparse benzina accendendola con un innesco. L’abitazione era piccola, 40 ... Continua a leggere »

1980, Tobagi vittima della stagione dell’odio

I killer sono sulla Peugeot 104 color grigio metallizzato che è forma ai bordi della strada sotto la pioggia battente. Aspettano. Le undici di una mattina maledetta. È il 18 maggio 1980. Vedono la vittima designata. Uno resta al volante gli altri scendono. Seguono l’uomo. Entrano in azione davanti ad un bar ristorante. È solo uno a sparare con una pistola con ... Continua a leggere »

Una casa della storia attende la sede dal comune

Caro Schiavi, la lettera e la sua risposta del 16 febbraio pongono l’accento su un problema centrale per l’educazione delle nuove generazioni, quello della conoscenza della storia recente del nostro Paese e in particolare della nostra città attraverso quei grandi strumenti di comunicazione e’di costruzione dell’identità collettiva che sono i musei. Solo per fare qualche esempio: Case della Storia e ... Continua a leggere »