domenica , 8 dicembre 2019
Ultime News
Home » Articoli di giornale (pagina 42)

Articoli di giornale

Un tarantelli oggi: idee flessibili per il lavoro che potrebbe tornare

Che cosa studierebbe oggi Ezio Tatantelli? Su cosa concentrerebbe l’impegno quel giovane e geniale economista che il terrorismo rosso ci ha crudelmente portato via a colpi di mitra il 27 marzo di 25 anni fa? Guardando il tenerissimo filmato che il figlio Luca ha dedicato alla memoria del padre è questa domanda che sorge quasi immediatamente. Si susseguono le immagini ... Continua a leggere »

Milano e gli anni del terrorismo per educare alla memoria

È stato pubblicato dalla Fondazione Carlo Perini di Milano il «libro-documento» di Antonio Iosa e Giorgio Paolo Bazzega «Milano e gli anni del terrorismo — 1969-1984». L’opera percorre la storia della strategia della tensione e degli opposti estremismi sfociati nella follia del terrorismo, non solo a Milano ma anche nel resto del Paese ad opera di Una miriade di gruppi di fuoco dell’eversione ... Continua a leggere »

Benedetta Tobagi «Nel cuore di mio padre»

Una giovane donna insegue un fantasma E stato un professionista importante, è diventato, con il suo omicidio, un eroe celebrato. Ma quello che a Benedetta Tobagi interessa ritrovare è il padre. L’uomo che l’ha lasciata bambina un giorno di maggio. Leggendo «Come mi batte forte il tuo cuore» (Einaudi), una pagina dopo l’altra, il fantasma diventa una persona: Walter Tobagi, ... Continua a leggere »

Kabul, 007 italiano muore da eroe – Salva quattro compagni prima di essere ucciso dai kamikaze

Attentati in serie a Kabul. Cecchini e kamikaze in azione contro gli hotel degli stranieri. Il bilancio dell’offensiva è di 19 morti, tra cui tre attentatori. Tra le vittime, anche un italiano, Pietro Antonio Colazzo: era il numero due dei nostri servizi segreti in Afghanistan. Colazzo è morto da eroe: ha infatti salvato…Apri l’allegato pdf per continuare a leggere il ... Continua a leggere »

«Divieto al figlio deputato» Salta il ricordo tv di Bachelet

ROMA -La Rai applica alla lettera la par condicio. E cancella l’omaggio a Vittorio Bachelet dalla puntata di «A Sua immagine», trasmissione religiosa di Rai uno. Scatenando l’indignazione del centrosinistra. E la censura di Sergio Zavoli, presidente della Commissione di Vigilanza: «Un atto di inspiegabile miopia». Il servizio sul professore, assassinato 30 anni fa dalle Br, comprendeva un’intervista ricordo al ... Continua a leggere »

Lula deciso a non consegnare Battisti «Per noi resta un rifugiato politico» – Il figlio di Torregiani: una presa in giro. Roma pensa a un nuovo ricorso

Rio de Janeiro — Il Brasile rifiuterà in modo definitivo l’estrazione di Cesare Battisti in Italia Per ragioni di «integrità fisica». Sono le ultime indiscrezioni sul caso dell’ex terrorista in carcere a Brasilia, vicenda sulla quale potrebbe essere posta oggi la parola fine. Sarà uno degli ultimi atti di Lula al termine del suo mandato presidenziale: la firma in calce a un ... Continua a leggere »

L’eversione ereditaria

Manolo Morlacchi. il non più giovane figlio di due ex brigatisti, è stato arrestato ieri in relazione a un’inchiesta sulle nuove Br. Il prima istinto è la cautela: troppe volte in Italia si sono sbattute in prima pagina le storie di presunti colpevoli, specialmente in materia di terrorismo. Poi c’è la tentazione, assai rischiosa, di enfatizzare l’apparente ineluttabilità del destino ... Continua a leggere »

Navigli, preso «il figlio del brigatista» «Voleva rilanciare la lotta armata»

Il figlio di Pierino. Amici e no al Giambellino se lo ricordano ancora. Eccome. E lo chiamano proprio così, il «figlio di Pierino il Brigatista». Lui, Manolo Morlacchi, 39 anni, c’aveva fatto anche un libro nel 2007 sulla famiglia di comunisti: dalla Liberazione al terrorismo. Tra sofferenza e orgoglio ripercorreva la storia dal punto di vista degli sconfitti. E ieri, ... Continua a leggere »

Nuove Br, due arresti In cella Morlacchi jr Trovato cyber-manuale

Roma — Terrorista «figlio d’arte». Seguendo le orme del padre Pierino, uno dei capi storici delle Br, Manolo Morlacchi è stato arrestato ieri a Milano con l’accusa di banda armata denominata «Per il Comunismo Brigate Rosse», la sigla con la quale è stato rivendicato l’attentato alla caserma «Vannucci» di Livorno del settembre 2006. In carcere anche il suo amico Costantino Virgilio: entrambi lavorano ... Continua a leggere »