mercoledì , 12 agosto 2020
Ultime News
Home » Articoli di giornale (pagina 41)

Articoli di giornale

28 maggio 1980 Quel giorno Walter Tobagi assassinato la lezione del cronista che capì i nuovi barbari

Il cielo color piombo, che i troppi anni di soffocante assedio della violenza e del terrore. La mattina, nello stanzone a pian terreno della cronaca di Milano, scorreva regolare nei suoi riti: il caffè, la riunione, le chiacchiere sciolte. Eravamo in due o tre, non di più. Allora i giornali si facevano soprattutto di sera e di notte, le redazioni ... Continua a leggere »

Trappola talebana per gli alpini – Ordigno su una strada in Afghanistan: Due morti. Ferita donna soldato

Agguato dei talebani a un convoglio con soldati italiani in Afghanistan. Due militari della brigata alpina Taurinense sono rimasti uccisi nel loro blindati Lince sventrato dall’esplosione di un ordigno sulla strada per Bala Murghab, nell’ Ovest del Paese. Feriti in modo grave altri due italiani, tra i quali una…Apri l’allegato pdf per continuare a leggere il contenuto Continua a leggere »

La figlia di Galli: magistrati denigrati Alfano: non è vero

ROMA – Mio padre, Guido Galli, «non voleva essere un eroe». Solo un «uomo come gli altri che faceva il proprio dovere fino in fondo». «Per questo non accetto la costante denigrazione del suo e del mio lavoro». È un composto, ma inequivocabile atto di accusa quello di Alessandra Galli, magistrato. Come suo padre, ucciso dai terroristi di Prima Linea. ... Continua a leggere »

«La crisi può far rinascere proteste violente e fanatismo»

Roma — Di sicuro lo  hanno impressionato gli scontri in Grecia, con gli antagonisti anarchici che assaltavano Atene a colpi di molotov e con tre impiegati di manca morti in un rogo. E deve aver poi pensato a casa nostra, alle ferite e ai lutti che hanno messo a rischio alla tenuta democratica del Paese negli anni di piombo, stagione trascinatasi ... Continua a leggere »

L’emozione delle due vedove: «Oggi si vota pagina»

Nella seconda fila di sedie, nell’immensa Sala dei Corazzieri, pochi instanti prima che il presidente Napolitano entrasse, Gemma Capra, la vedova del commissario Calabresi, si alza, fa spostare la figlia di Walter Tobagi e si china verso Licia Pinelli. Si presenta. Le due donne sorridono. «Finalmente, dopo 40 anni, possiamo stringerci la mano e guardaci negli occhi», dice la signora Gemma. ... Continua a leggere »

L’italia delle stragi: l’omaggio di Napolitano

Roma — Una piazza piena di gente in preda all’ira, che fischia e urla mentre arrivano la delegazione di governo e la, per tutti insopportabile, parata di «grandi papaveri». Un ribollire di persone furiose che tacciono di colpo quando sul sagrato della chiesa, dove sono allineati sette feretri (degli unici morti i cui familiari hanno accettato esequie di Stato), si presenta un ... Continua a leggere »

Medaglie d’oro a sei vittime del terrorismo

Sei medaglie d’oro a vittime del terrorismo e 55 onorificenze del presidente della Repubblica. Doppia cerimonia, ieri, nella sala della Provincia di via Corridoni. Tra i cittadini che si possono fregiare del diploma, conferito dal Quirinale, per l’Onore al merito della Repubblica italiana c’ è anche il direttore generale del Comune, Giuseppe Sala. Diventano cavalieri altri 44 cittadini della provincia, ... Continua a leggere »

Terrorismo, parlano i parenti di una vittima di Battisti

C’era la sala piena e un gran silenzio durante l’incontro di giovedì sera, organizzato dalla commissione cultura del comune di Tavazzano, dal titolo “Dentro la divisa c’era una ragazzo”, con cui il paese ha voluto prendere parte alle celebrazioni della giornata della memoria per le vittime del terrorismo che cade il 9 maggio. La scelta degli organizzatori è stata quella ... Continua a leggere »

Chi ha perso a Bologna

Può sembrare difficile districarsi, polemizzare, giudicare su quello che è avvenuto a Bologna il 2 agosto 2010. Non certo per noi, vittime del terrorismo. Molte volte lo abbiamo detto, anche se raramente è stato pubblicato e diffuso. Molti i «moderatori» che di volta in volta abbassavano i toni, trasformavano il senso di quello che da decenni affermiamo, e cioè: alle Istituzioni, ... Continua a leggere »