venerdì , 14 agosto 2020
Ultime News
Home » Articoli di giornale (pagina 29)

Articoli di giornale

E l’ex brigatista rivendica il «diritto all’oblio»

Roma — Ha fatto il brigatista rosso quando non aveva ancora vent’anni, dopo una precoce militanza nei gruppi che praticavano gli espropri proletari. A ventuno ha sparato alle gambe del segretario di una sezione democristiana della periferia romana, partecipato all’«inchiesta» su un obiettivo de colpire e ospitato qualche riunione del comitato esecutivo delle Br in casa dell’ignara nonna. Nel 1982, a ... Continua a leggere »

«Stroncare tutti i negazionismi» – Napolitano si commuove due volte. Monti: occorre vigilare sempre

Roma — La memoria è «il miglior antidoto a quei rigurgiti di negazionismo e antisemitismo e di violenza» che, «per quanto marginali», sono «da stroncare sul nascere». Parla a lungo Giorgio Napolitano nella Giornata della Memoria celebrata ieri al Quirinale davanti a una platea di studenti e rappresentanti delle istituzioni, delle comunità ebraiche, delle vittime dell’Olocausto e dei… Apri l’allegato pdf per ... Continua a leggere »

Caselli e il br rimesso in cella 38 anni dopo

Quando ha letto la prima volta quel nome tra le carte della polizia, Gian Carlo Caselli ha avuto un moto d’incredibilità: «No, non può essere lui». Ma poi ha controllato, quel signore «dalla corporatura magra e di altezza media, carnagione chiara ed età verosimile avanzata», ripreso il 3 luglio 2011 mentre «scaglia con violenza, in rapidità successione, quattro sassi di grosse ... Continua a leggere »

Salvate il soldato Iosa

C’è qui al Nord un circolo culturale che è nato nella peri feria milanese, a Quarto Oggiaro (un tempo chiamata “Corea”, o “Barbon city”). Questo circolo, senza troppi soldi e senza padrini, ha continuato a svolgere le sue attività sotto ogni clima culturale, sociale e politico e ora compie 50 anni. È il circolo Carlo Perini, nato nel 1962 in ... Continua a leggere »

Se 34 anni non bastano per una memoria condivisa

Evidentemente non bastano 34 anni per onorare civilmente i morti, per non dimenticare le vittime della spaventosa violenza politica che ha indelebilmente macchiato gli anni Settanta in Italia, per riconciliare la memoria nazionale, seppellendo l’odio politico e le faziosità irriducibili. Per rendere omaggio ai ragazzi di destra uccisi il 7 gennaio del 1978 a Roma, nella sede missina di via ... Continua a leggere »

Per non dimenticare – Il terrorismo e le sue vittime

Altro che giustizia riparativa! Il dolore delle vedove e dei feriti non è bastato! In Italia c’è voluto anche quello dei figli delle vittime, ormai cresciuti, per ottenere attenzione e per dare voce a chi ha sofferto e soffre nel riscrivere la storia del terrorismo dal loro punto di vista. Prima di allora la storia degli “Anni di piombo” era ... Continua a leggere »

No alla banda armata Assolte le «nuove Br»

Roma — Secondo l’accusa erano gli eredi delle Brigate rosse, quelli che si proponevano di rilanciare la lotta armata sotto la vecchia sigla comparsa in Italia giusto quarant’anni fa. Avevano a disposizione pistole e munizioni «e pensate a quante persone avrebbero potuto uccidere, quanti attentati potevano fare», ha ammonito ancora ieri il pubblico ministero Luca Tescaroli, rivolgendosi ai giudici che ... Continua a leggere »

Undicimila uccisi dalla polizia nel Brasile del caso Battisti – Lezioni all’Italia che, ma le loro violazioni?

Da che pulpito! Nei solo Stati di Rio de Janeiro e San Paolo hanno contato in pochi anni 11.010 persone abbattute perché «facevano resistenza» all’arresto e i brasiliani rifiutavano di consegnarci Cesare Battisti per «il fondato timore di persecuzione per le sue idee politiche» come se l’Italia non rispettasse i diritti elementari? È meglio che Adriano Sabadin… Apri l’allegato pdf per ... Continua a leggere »

In ricordo degli «eroi del quotidiano»

Milano ricorda le forze dell’ordine vittime della criminalità, con una serie di iniziative che culmineranno sabato prossimo con la cerimonia di commemorazione presso la basilica di San Marco. Ieri i giardini di piazza Gobetti, quartiere Lambrate, sono stati intitolati a Carlo Bunanuono e Vincenzo Tumminello, due agenti della Digos uccisi in uno scontro a fuoco fa un commando di terroristi ... Continua a leggere »

Il Pdl: «Nessun veto su Tettamanzi»

Il Pdl fa un passo indietro sull’Ambrogino a Tettamanzi, spiegando che le obiezioni sollevate nei giorni scorsi non erano sul nome e sull’operato del cardinale, ma sulle modalità della candidatura da parte del centrosinistra. Dopo l’intervento del vicepresidente della Camera Maurizio Lupi, che dalle pagine di un quotidiano nazionale aveva definito uno sbaglio il comportamento del suo partito e la ... Continua a leggere »