venerdì , 24 novembre 2017
Ultime News
Home » Articoli di giornale » Articoli vittime (pagina 5)

Articoli vittime

Pisapia commemora Ramelli – Pisapia alla cerimonia per Ramelli «Serve pacificazione, mai più violenza»

Arriva in silenzio, accompagnato dall’assessore Pierfrancesco Maran, da un gruppo di consiglieri comunali del Pd, dal segretario metropolitano dei democratici, Pietro Bussolati. Stringe la mano a Riccardo De Corato, che di commemorazioni come questa ne ha fatte 39, osserva la lapide, quelle parole che inneggiano alla «pacificazione nazionale che accomuni in un’unica pietà tutte le vittime innocenti della nostra storia ... Continua a leggere »

In piazza per Sergio Ramelli oggi il doppio corteo, tensione fra Destra e antifascisti

Per cominciare, i presenti. Forse almeno un migliaio, almeno a vedere cosa successo un anno fa, i partecipanti al corteo dell’estrema destra; già duemila, secondo gli organizzatori, quelli del corteo degli antifascisti. Dopodiché, i cinquecento tra poliziotti e carabinieri. Tanti. Ed è un primo, immediato indizio di come la giornata di oggi sarà particolarmente monitorata. Da una parte, con partenza ... Continua a leggere »

Destra e antagonisti in piazza per Ramelli Vietato il saluto romano

Una diffida e una prescrizione. Sono questi i provvedimenti adottati dal questore Luigi Savina per calmare gli animi degli ultrà di destra e di sinistra in previsione delle manifestazioni del prossimo 29 aprile e del prossimo 29 aprile e del primo maggio. Una decisione, quella del questore, a causa di un clima che si sta surriscaldando in maniera preoccupante e ... Continua a leggere »

Il Giallo della Lettera sugli 007 che coprirono i Brigatisti in via Fani

ROMA- Sarebbe già custodito nell’archivio della Procura di Roma come notizia priva di riscontri affidabili l’ultimo mistero del caso Moro, o presunto tale. Una storia che comincia con una lettera anonima datata 2009 e finisce con un ex poliziotto che si lamenta, oggi, di non aver potuto indagine come voleva L’ispettore Enrico Rossi, in pensione nonostante l’età relativamente giovane, rivela ... Continua a leggere »

Marzo 1980, l’omicidio di Galli, il giudice che non si piegò al terrorismoMarzo 1980: l’omicidio di Galli, il giudice che non si piegò al terrorismo

Il 19 marzo di trentaquattro anni fa il giudice Guido Galli, docente di Criminologia alla Statale, fu assassinato in università da un commando di Prima Linea. Vennero esplosi tre colpi: i proiettili raggiunsero la schiena e la nuca. L’agguato avvenne davanti all’aula 309 di via Festa del Perdono dove il magistrato teneva le sue lezioni. Galli aveva 47 anni, lasciò ... Continua a leggere »

Caso Moro, l’antologia dei misteri e le risposte non date alla vedova

Roma — «Posso soltanto dirle che nel 197 lo Stato era assolutamente impreparato rispetto a emergenze di quel tipo. Non sapeva quasi niente della realtà del terrorismo». Peccato che quando sequestrano Aldo Moro uccidendo i cinque agenti di scorta, le Brigate rosse esistessero da otto anni e avessero già messo a segno rapinamenti clamorosi, assassinato magistrati, avvocati, uomini delle forze dell’ordine, ... Continua a leggere »

Un giardino per le vittime della strage «Il killer non sia dichiarato morto»

Tra dieci giorni, il prossimo 20 marzo, ci sarà la prima udienza per decidere sulla morte presunta dell’ex terrorista di Prima linea Maurizio Baldasseroni, condannato all’ergastolo per la strage di via Adige: tre morti fuori da un bar il primo dicembre del ’78. Dal 2002 di Baldasseroni, il killer che sparava con proiettili per cinghiali, non c’è più traccia. Per ... Continua a leggere »

Una targa alle vittime del terrorista I figli: cercate ancora Baldasseroni

UNA TARGA per ricordare le vittime della strage di Porta Romana. Il 26 marzo il Comune di Milano intitolerà un giardino pubblico alla memoria di Domenico Bornazzini, Carlo Lombardi e Piero Magri, vittime del terrorismo rosso nella Milano degli anni di piombo. Era il 10 dicembre 1978 quando i tre vennero uccisi a fucilate, per morivi polilici, all’uscita da un ... Continua a leggere »

Terrorista scomparso I parenti delle vittime: continuate a cercarlo

Ex terrorista “Rosso”, latitante da una vita, ora Maurizio Baldesseroni potrebbe diventare, per la legge italiana, un uomo morto. Ma i famigliari delle vittime non ci stanno: «Potrebbe essere ancora vivo, cercatelo». Sta per aprirsi l’iter giudiziario relativo alla morte presunta dell’ex militante di Prima Linea, che negli anni di piombo abitava a San Donato Milanese. Classe 1950, operaio, Baldasseroni è stato ... Continua a leggere »

Io prigioniero come Aldo

«Non c’ero quando è morto Aldo Moro. È morto senza confronto. Era il 9 maggio 1978. Non avevo ancora quattro anni. Ma dov’ero quel 9 maggio? Cosa facevo? A che pensavo?». Per psicosomatizzare meglio la tragedia che va in scena, «Aldo Morto» (c.so Buenos Aires 33, da oggi al 2 marzo), Daniele Timpano avalla con la sua firma teatrale le domande ... Continua a leggere »