venerdì , 24 novembre 2017
Ultime News
Home » Articoli di giornale » Articoli vittime (pagina 20)

Articoli vittime

Perquisizioni, ma niente sbocchi

Un numero limitato di perquisizioni senza risultati apprezzabili, sembra, e nessun fermo: è quanto si è potuto registrare nella seconda giornata dell’inchiesta sull’attentato di martedì alla DC di via Mottarone. Non molto di più che nella prima, che si era conclusa con l’interrogatorio dei testimoni e col computo dei colpi sparati dai terroristi nelle gambe delle loro vittime. Invano, Digos ... Continua a leggere »

Un commando «improvvisato» avrebbe agito nella sede DC

Anche ieri i quattro esponenti democristiani feriti dalle Brigate Rosse nella sezione “Perazzoli” di via Mottarone hanno ricevuto molte visite e attestazioni di solidarietà. Per Nadir Tedeschi i medici dell’ospedale San Carlo hanno addirittura consigliato che le visite vengano diradate. L’onorevole Tedeschi sarà operato dopo Pasqua per l’estrattore dei proiettili. Discrete anche le condizioni di Emilio De Buono ed Eros ... Continua a leggere »

Tribunale speciale contro i terroristi

(G.Lu.) Processi in un’unica città, in un’unica aula, con un Tribunale speciale, come in Francia: è questa da richiesta che la DC milanese farà, entro pochi giorni, al nuovo ministri di Grazia e Giustizia. La proposta è uscita dal vertice del partito, riunitosi con convocazione straordinaria in via Nirone dopo l’irruzione dalle BR alla sezione Perazzoli. «Attendiamo di conoscere il nome ... Continua a leggere »

Ecco chi è «Silvio» capo BR

Milano – Il suo nome di battaglia nelle Brigate rosse è «Silvio». Così lo hanno chiamato più volte i tre terroristi che hanno preso ordini da lui, lunedì sera, durante l’assalto alla sede della DC in via Mottrone, in cui hanno ferito alle gambe quattro dirigenti del partito:  l’ex-deputato Nadir Tedeschi, Antonio Josa, Eros Robbiani ed Emilio De Buono. Ma ... Continua a leggere »

Genova: il quarto brigatista ha un nome se la nuova telefonata BR è autentica

La procura della Repubblica di Genova ha smentito la notizia che il prefetto gen. Edoardo Palombi fosse l’obbiettivo dell’attentato che i brigatisti rossi uccisi nel conflitto a fuoco coi carabinieri in via Fracchia probabilmente stavano preparando. La notizia era circolata insistentemente nei giorni scorsi e ripresa anche da alcuni organi di stampa. Nel comunicato la procura del capoluogo ligure smentisce ... Continua a leggere »

Decine di perquisizioni nella vana caccia ai br

Nell’ambito delle indagini sull’attentato avvenuto martedì scorso in via Mottarone 5, dove sono stati feriti quattro esponenti democristiani da brigatisti rossi, la Digos ha effettuato una ventina di perquisizioni. L’operazione, avvenuta ieri mattina all’alba, pare non abbia dato risultati di immediata utilizzazione; comunque è servita a raccogliere informazioni su numerose persone ritenute molto vicine alle posizioni dei terroristi. Gli investigatori ... Continua a leggere »

Operato dopo Pasqua l’on. Tedeschi ferito alle gambe dai «Brigatisti»

Continuano a migliorare le condizioni dei quattro esponenti della DC milanese feriti dalle revolverate delle Brigate rosse, l’onorevole Nadir Tedeschi, ex consigliere provinciale e ex deputato, Antonio Iosa, presidente del circolo Perini, Eros Robbiani, segretario della sezione di via Mottarone, obiettivo della sanguinosa incursione ed Emilio De Buono, anch’egli  presidente di un altro circolo culturale di quartiere, il «Prealpi». Ieri i ... Continua a leggere »

Il bersaglio era soltanto Tedeschi?

Milano – Alcune ipotesi, qualche sospetto, ma nessun fatto certo nelle indagini sull’incursione BR dell’altra sera nella sede della sezione DC “Perazzoli” di via Mottarone 5 alla Bovisa, conclusasi con il ferimento di Nadir Tedeschi ex parlamentare democristiano; Eros Robbiani,  segretario della sezione: Antonio Josa presidente del centro culturale… Apri l’allegato pdf per continuare a leggere il contenuto Continua a leggere »

C’era sicuramente una “talpa” tra di noi

Ci è andata ancora bene. In quel momento terribile ho pensato che ci avrebbero potuto anche ammazzare», commenta, l’onorevole Nadir Tedeschi dal suo letto di una stanza, all’ospedale San Carlo. Quando sono entrati stavo parlando io: ho visto per prima l’uomo, quello che continuavano a chiamare Silvio. L’onorevole non dà segni di afferenza a calmo, parla pacato. Davanti alla stanza ... Continua a leggere »

«Ma noi continueremo a far politica»

Nella sezione della Dc in via Mottarone al 5 sconvolta dalla sanguinaria irruzione del comando delle Brigate rosse che l’altra sera, dopo aver tenuto prigionieri sotto la minaccia delle armi venticinque persone per una ventina di minuti, hanno sparato alle gambe a Nadir Tedeschi e ad altri tre dirigenti del Partito democristiano, gli inquirenti hanno trovato pochi elementi utili. Molti ... Continua a leggere »