venerdì , 24 novembre 2017
Ultime News
Home » Articoli di giornale » Art ex terroristi (pagina 4)

Art ex terroristi

Il mitra Br del cantante diventa un caso

Dice di non ricordare: «Sono passati quarant’anni, e come potrei?». Dice che il caso ci ha messo lo zampino: «Fatalmente quella mitraglietta di cui ero possessore è diventata un’arma delle Brigate Rosse, ma io cosa ne potevo sapere?». E, seccato, prova a ironizzare su se stesso: «Evidentemente sono stato un brigatista». Il settantanovenne Enrico Sbriccoli, in arte Jimmy Fontana, celebre cantante degli…Apri l’allegato ... Continua a leggere »

Anche due esponenti di Rifondazione ai funerali dell’ex br

Il coordinatore provinciale di Rifondazione comunista Alberto Ferrigno e l’ex senatore prc Claudio Grassi hanno partecipato ai funerali del brigatista Prospero Gallinari che fece parte del gruppo che sequestrò e uccise Moro. Una scelta criticata dai dipietristi locali, alleati a Rifondazione nel sostegno alla lista dell’ex pm Ingroia: «Chi ricopre cariche politiche o è candidato alle elezioni non dovrebbe andare al ... Continua a leggere »

Politici di Rifondazione ai funerali di Gallinari L’Idv: alleanza a rischio – «Inaccettabile». La replica: un amico

Alberto Ferrigno è sbalordito: «Non ci posso credere, proprio non capisco. Conosco la sua compagna, sono passato dalla camera ardente e nulla più…». Claudio Grassi è sferzante: «Non credevo che partecipare al funerale di una persona che conosco potesse creare un caso politico…». Ma lei, Liana Barbati, è irremovibile: «O mi danno una spiegazione civile e prendono ufficialmente le distanza da quel ... Continua a leggere »

In mille ai funerali di Gallinari

Una bara coperta di fiori, rossi. E una bandiera rossa, con falce, martello e stella. Un sciarpa con i colori della Palestina. E uno stendardo: «La rivoluzione è un fiore che non muore». In mezzo alla neve, i pugni chiusi, l’internazionale intonata da pochi. Quasi un atto dovuto, più di appartenenza che… Apri l’allegato pdf per continuare a leggere il contenuto Continua a leggere »

Le lettere, i nastri, la cella di Moro – I misteri (veri e presunti) di Gallinari

È morto per via di un cuore malandato che l’aveva fatto uscire di galera e faceva le bizze anche quando lui si considerava ancora un combattente. Nei cunicoli della prigione di Rebibbia in cui — Nel 1987, insieme ad altri detenuti — tentava di scavare un tunnel per evadere, gli investigatori trovarono le scatole delle medicine che prendeva Prospero Gallinari, brigatista della…Apri ... Continua a leggere »

L’ex commissario e il caso Dozier «Così torturammo i brigatisti»

Roma — Finora si trattava di ricostruzioni giornalistiche, interviste più o meno esplicite, mezze ammissioni anonime. Adesso invece è tutto scritto in un atto giudiziario, un interrogatorio di cui il testimone si assume la piena responsabilità. Sapendo di poter correre, qualora affermasse il falso, in una condanna fino a quattro anni di galera. È il rischio accettato dall’ex commissario di polizia, ... Continua a leggere »

Caso Azzolini, è polemica in consiglio comunale De Corato: una vergogna

«Boicottare le cerimonie organizzate dal Comune». La polemica sul caso di Maurizio Azzolini, coordinatore dello staff del vicesindaco Riccardo De Corato, ieri pomeriggio, ha chiesto ufficialmente la revoca della promozione di Azzolini. In caso contrario, ha annunciato di voler chiedere a tutte le sigle sindacali della polizia di stato di «disertare tutte le manifestazioni e le… Apri l’allegato pdf per continuare ... Continua a leggere »

Azzolini, poliziotti contro «Nomina scandalosa»

«TROVO SCANDALOSO che Maurizio Azzolini, che ha sparato contro dei poliziotti, e che solo grazie al caso o alla cattiva mira non è un assassino, oggi rivesta il ruolo di gabinetto del vicesindaco Maria Grazia Guida». Parole di Franco Maccari, segretario generale del Coisp, sindacato indipendente della Polizia di Stato. Lo stesso sindacato di cui fa parte Carmine Abagnale, il ... Continua a leggere »

Pisapia: su Azzolini polemiche inutili

«Era minorenne all’epoca dei fatti, ha espiato la pena ed è giusto che, dopo aver dimostrato capacità nell’ambito del suo lavoro, possa avere anche ruoli di responsabilità». Il sindaco Giuliano Pisapia spiega così la nomina di Maurizio Azzolini (e non Azzolini, come scritto erroneamente in passato, n.d.r.) a capo gabinetto del…Apri l’allegato pdf per continuare a leggere il contenuto Continua a leggere »

Dalla pistola di via De Amicis a Palazzo Marino

Non è diventata l’immagine simbolo degli Anni 70 solo perché, quel pomeriggio, un altro fotografo inquadrò nel suo obbiettivo Giuseppe Memeo: gambe divaricate, busto inclinato, passamontagna in testa, la pistola impugnata a due mani contro la polizia. È quella la foto che da allora rappresenta un’epoca. Del 14 maggio 1977, il giorno in cui in… Apri l’allegato pdf per continuare a ... Continua a leggere »