venerdì , 24 novembre 2017
Ultime News
Home » Articoli di giornale » Art ex terroristi (pagina 2)

Art ex terroristi

Cesare Battisti sarà espulso dal Brasile

Articolo tratto da “Il Sole 24 Ore” del 4 Marzo 2015 riguardo il dibattito sull’estradizione di Cesare Battisti. Di Marco Ludovico Cesare Battisti sarà espulso dal Brasile Francia o Messico le possibili destinazioni – Torregiani: chiederemo l’estradizione – i legali: faremo ricorso Riparte la caccia a Cesare Battisti, il terrorista pluriomicida durante gli anni di piombo finora rifugiatosi in Brasile. ... Continua a leggere »

La sfida al governo brasiliano. Un giudice: «Battisti va espulso»

Articolo tratto da “Corriere della Sera” del 4 Marzo 2015 riguardo il dibattito sull’estradizione di Cesare Battisti. Di Rocco Cotroneo La sfida al governo brasiliano Un giudice: «Battisti va espulso» Si riapre il dibattito sull’estradizione dell’ex terrorista. I legali: faremo ricorso È dalla notte di San Silvestro del 2010 — quando l’allora presidente Lula fece a Cesare Battisti il regalo ... Continua a leggere »

No alla morte presunta del latitante. Riprende la caccia a Baldasseroni

Articolo tratto da “Il Giorno” del 18 febbraio 2015 riguardo la latitanza di Maurizio Baldasseroni. Di Alessandra Zanardi No alla morte presunta del latitante, riprende la caccia a Baldasseroni San Donato, uccise tre persone. E’ sparito da 36 anni E’ latitante da 36 anni, ora la Procura di MIlano lo sta cercando. E’ stata ritirata l’istanza con la quale i ... Continua a leggere »

Brigatista fantasma da 36 anni, ma adesso spunta una traccia

IL-GIORNALE-FAZZO-17-FEBB-2015-bornazzini-crop

Articolo tratto da “Il Giornale” del 17 febbraio 2015 riguardo la nuova pista all’estero dell’ex Prima Linea Maurizio Baldasseroni, sull’omicidio di Domenico Bornazzini,Pierantonio Magri e Carlo Lombardi. Di Luca Fazzo Brigatista fantasma da 36 anni, ma adesso spunta una traccia Uccise tre persone a Milano nel 1978 e poi svanì nel nulla I parenti chiedono la morte presunta, ma il ... Continua a leggere »

«Anni di piombo, ferita che sanguina ancora»

«Agnese», «Franco». Tra loro si chiamano per nome, con una famigliarità inedita, che colpisce. Lei è Agnese Moro, figlia dello statista ucciso dalle Br il 9 maggio 1978. Lui è Franco Bonisoli, classe 1954, ex brigatista con un ruolo ai vertici dell’organizzazione, partecipazione a varie azioni armate e condanne per un totale di quattro ergastoli e 105 anni di carcere. Destini ... Continua a leggere »

Vita da ex Br – Le certezze Perdute

È Stato un massacro senza precedenti quello che ha toccato i poveri quattro frati francescani del piccolo convento Sacro Monte di Belmonte. I feroci aggressori hanno lasciato dietro di loro, oltre al sangue e allo sgomento di tutta la comunità, padre Baldin in fin di vita e gli altri tre fratelli malridotti e sottochoc, ma, per fortuna, ora stanno meglio. ... Continua a leggere »

Senzani, fuori dal carcere con una valigia di segreti

Avrà pure pagato il suo conto con la giustizia, ma di cose da raccontare ne ha ancora tante il professore Giovanni Senzani, ideologo dell’ala «movimentista» delle Brigate Rosse, carnefice di Roberto Peci, il fratello del terrorista pentito Patrizio, e regista del sequestro dell’ex assessore regionale della Campania Ciro Cirillo, liberato al contrario di… Apri l’allegato pdf per continuare a leggere il ... Continua a leggere »

Macché morto, dopo 36 anni gli danno la caccia

Milano Altro che morto. A Maurizio Baldasseroni, terrorista rosso e assassino per futili motivi, lo Stato italiano non ha mai dato la caccia davvero. E quindi potrebbe essere tranquillamente a godersi la latitanza in Perù o da qualunque altra parte del Sud america che trentasei anni da inghiotti lui e il suo compagno Oscar Tagliaferri, fuggiaschi dall’Italia. Per Balsasseroni, un ... Continua a leggere »

Il killer di Prima Linea? È ancora vivo: si cerchi

«QUEL LATITANTE potrebbe essere ancora vivo, si proseguano le ricerche». Secondo la legge, l’ex terrorista “rosso” Maurizio Baldasseroni, che nel 1978 uccise a Milano tre persone per divergenze politiche, non può essere considerato un uomo morto. Anzi, l’ex militante di Prima Linea, classe 1950, scomparso da decenni, deve tornare a essere oggetto d’indagine, come richiesto dai famigliari delle vittime. Questo, ... Continua a leggere »

L’ex terrorista nero e l’omicidio del tesoriere di Mokbel

Roma – Non potevano andare troppo lontano. Ci sono le loro impronte digitali sui fogli della Guardia di Finanza usati per fingere la perquisizione a Silvio Fanella, cassiere e braccio destro del faccendiere Gennaro Mokbel, ucciso il 3 luglio scorso durante un tentativo di rapimento. Egidio Giuliani, 59 anni, ex terrorista nero, fra i fondatori a Novara della Cooperativa di ... Continua a leggere »