sabato , 24 febbraio 2018
Ultime News
Home » Articoli di giornale » Articoli vari » «Brescia, la verità fu ostacolata»

«Brescia, la verità fu ostacolata»

Brescia chiama Brindisi e Brindisi risponde. «Noi non abbiamo paura» si legge sulla maglietta di Martina Carpani, ragazza pugliese che si emoziona parlando a una piazza di settemila persone. Qui, in piazza della Loggia, dove il 28 maggio del 1974 per una bomba collocata nel cuore di una manifestazione sindacale morirono 8 persone e un centinaio rimasero ferite. Martina invita la piazza, facce da operai, da pensionati (molti dei quali erano presenti 38 anni fa), ma anche da studenti e alunni delle scuole dell’obbligo, a non abbandonare i ragazzi brindisini nella lotta per la democrazia e la legalità. La piazza applaude e si riconosce in quella richiesta di giustizia che a Brescia manca da 38 anni. L’ultimo duro colpo, un’assoluzione in appello che brucia forse definitivamente il sogno di dare un volto e un nome agli attentatori, è arrivato a metà aprile e ora si aspettano… Apri l’allegato pdf per continuare a leggere il contenuto