sabato , 17 aprile 2021
Ultime News
Home » Documenti cartacei » Documentazione varia » Bologna: 2 agosto 1980, l’orologio della stazione centrale segna macabramente l’ora dell’esplosione della bomba

Bologna: 2 agosto 1980, l’orologio della stazione centrale segna macabramente l’ora dell’esplosione della bomba

La strada del Movimento del 1968 era lastricata di utopie, di miti rivoluzionari, di settarismo marxista-leninista. Il quartiere di Quarto Oggiaro-Vialba fu scelto come campo di battaglia per la predicazione e l’applicazione della guerriglia urbana da parte delle frange più
arrabbiate ed eversive della contestazione giovanile, al fine di trovare un collegamento fra studenti, lavoratori delle fabbriche, proletari e sottoproletari della periferia milanese.
La sede del Centro sociale di via Val Trompia, ove da circa un decennio operava il Circolo da me fondato, divenne il luogo d’incontro e d i scontro dei vari collettivi giovanili, che scandivano slogan inneggianti a Mao e a Che Guevara, a Lenin e a Stalin ed organizzavano azioni di guerriglia urbana e tutte le lotte per le occupazioni abusive delle case popolari in Milano.
Ogni volta che la polizia scacciava gli occupanti abusi­ vi dalle case, la sede di via Val Trompia diventava il…Apri l’allegato pdf per continuare a leggere il contenuto