mercoledì , 30 settembre 2020
Ultime News
Home » Archivi dell'autore: casamemoriamilano (pagina 18)

Archivi dell'autore: casamemoriamilano

Piccoli: “Porto alla DC l’augurio di riconquistare la gestione del Comune di Milano”

“I milanesi debbono aiutarsi da sé, io comunque cerco di portargli fortuna”. Con questa battuta Flaminio Piccoli, segretario nazionale della DC, ha risposto ai dirigenti dello scudo crociato, che gli si erano stretti attorno al suo arrivo in via Nirone e che gli avevano manifestato il proposito di “riconquistare” palazzo Marino in occasione delle imminenti consultazioni amministrative. In realtà, l’occasione ... Continua a leggere »

Le BR lasciano volantini e foto sull’assalto alla sezione dc

Una quarantina di volantini firmati dalle “Brigate Rosse” – colonna Walter Alasia, datati 8 aprile e contenenti valutazioni sul ferimento, avvenuto il primo aprile, di quattro esponenti democristiani nella sede “Perazzoli” di via Mottarone sono stati trovati ieri mattina in due strade del Lorenteggio. I primi sono stati visti da una donna poco prima delle sette sul marciapiedi accanto alla ... Continua a leggere »

“Qualcuno ci ha tradito”

Le ventidue di martedì primo aprile. Nella sezione “L. Perazzoli” della Democrazia cristiana, al numero 5 di via Mottarone, è cominciata da pochi minuti una riunione pre-elettorale. Nella saletta, gli iscritti sono trentadue. Siedono al tavolo della presidenza, su una breve pedana rialzata, l’ex deputato Nadir Tedeschi, membro del comitato centrale del partito, vicepresidente dei Gruppi di iniziativa politica; il ... Continua a leggere »

Josa ferito dalle B.R. ringrazia la D.C. bresciana

Cari amici della D.C. di Brescia, Soltanto ora, dopo cinque mesi di degenza e convalescenza, ho ripreso la mia attività nella città di Milano e il mio impegno di testimonianza politica, civile e culturale. Sento però l’esigenza di ringraziare, tramite la redazione de “Il Cittadino” tutti gli amici della Democrazia Cristiana di Brescia che mi sono stati vicini durante la ... Continua a leggere »

Dove sono finiti i capoccia?

Dicono i vocabolari che il termine “crumiro” indica una persona che finisce col fare solo l’interesse del padrone. Padrone può essere il singolo proprietario privato, oppure una classe, oppure lo stato, o chiunque detiene il potere. Ora, per parte mia, non ho nessuna difficoltà a collaborare con chiunque detenga il potere ai fini del bene comune. Le sottili distinzioni sul ... Continua a leggere »

L’impegno per l’81 del “Circolo Perini”

E’ ripresa in pieno l’attività del Circolo Culturale Perini dopo il grave episodio terroristico nel quale il 1° aprile scorso rimase gravemente ferito il suo presidente e principale animatore, Antonio Josa. Benché si regga ancora sulle stampelle Josa ha voluto ridare fiato al Circolo Perini, per molti anni l’unico e ancor oggi il più vivace punto di riferimento del quartiere ... Continua a leggere »

Convegno
1981 – sconfiggere il terrorismo: come?

Il consiglio di zona “20” e il Circolo Culturale “Perini” si sono assunti il delicato incarico d’organizzare un incontro dedicato ai problemi del terrorismo. L’iniziativa non vuole ricalcare il modulo tradizionale di un convegno ideologico, ma intende portare un contributo sereno e concreto sulla funzione che hanno oggi gli organismi istituzionali decentrati, le forze socialii e i gruppi democratici di ... Continua a leggere »

Solidarietà verbale

Nella città di Milano i morti per il terrorismo fino al 13 novembre 1981 sono stati 17 e feriti 33. Ad ogni operazione delle bierre è sempre seguita, puntuale, la condanna dei politici attraverso giornali e televisori, sotto forma di articoli o tavole rotonde, discorsi, comizi. Magistratura e polizia sono rimasti i soli patroni d’assalto contro i terroristi, con una ... Continua a leggere »

Terrorismo: agente Polfer disarmato in stazione e minacce a dirigente DC

I risultati conseguiti negli ultimi tempi da polizia e magistratura impegnati nella lotta al terrorismo non sembrano avare frenato in città l’attivismo dei sostenitori della spirale della paura e della violenza. Altri due episodi di stampo terroristico sono avvenuti ieri alla stazione ferroviaria di Porta Genova e a Quarto Oggiaro. A farne le spese sono stati un appuntato della polizia ... Continua a leggere »

“Non ho paura, sono soltanto uno qualsiasi, nel mucchio”

Il segretario della sezione democristiana di Quarto Oggiaro, dedicata a Enrico Mattei, è da 15 giorni nel mirino delle Brigate Rosse. L’altra notte, a ricordargli che è tenuto d’occhio, gli hanno riempito la sgangherata 128 di scritte ammonitrici, siglate dalle stelle a cinque punte. Il bersaglio dei brigatisti si chiama Antonio Guerriero. Nato 46 anni fa ad Avellino, da quasi ... Continua a leggere »