domenica , 29 marzo 2020
Ultime News
Home » Articoli di giornale » Articoli vittime » «Anni di piombo, ferita che sanguina ancora»

«Anni di piombo, ferita che sanguina ancora»

«Agnese», «Franco». Tra loro si chiamano per nome, con una familiarità inedita, che colpisce. Lei è Agnese Moro, figlia dello statista ucciso dalle Br il 9 maggio 1978. ex brigatista con un ruolo ai vertici dell’organizzazione, partecipazione a varie azioni armate e condanne per un totale di quattro ergastoli e 105 anni di carcere. Destini incrociati: ferite aperte e un indicibile carico di dolore. Anzi, «due facce della stessa medaglia», come loro stessi si sono definiti. Studenti Si sono… Apri l’allegato pdf per continuare a leggere il contenuto