venerdì , 23 febbraio 2018
Ultime News
Home » Riflessioni » 35° Anniversario gambizzazione Antonio Iosa – riflessioni

35° Anniversario gambizzazione Antonio Iosa – riflessioni

Caro Amico e cara Amica,
in file allego le riflessioni sugli anni di riabilitazione fisica dopo gli interventi di Microchirugia e chirurgia varia che hanno compiuto il miracolo di regalarmi ancora 35 anni di vita. Un abbraccio da
Antonio Iosa

“35° Anniversario dell’attentato terroristico delle brigate rosse – 1° Aprile !
Antonio Iosa racconta nel suo libro “Ad un Passo dalla Morte” il calvario della sua riabilitazione, dei suoi anni di malinconia e solitudine, della sua rabbia impotente, dei suoi ricordi conservati dentro l’anima e nel proprio respiro, della convivenza col dolore e la sua elaborazione , che non significano rimozione della violenza che l’ha reso gravemente invalidato per tutta la vita.
Dialogo e confronto non significano legittimazione storica e politica della lotta armata e tanto meno becero perdono.
Quello che era un male ieri, rimane un male oggi
Nessun nobile ideale può giustificare l’assassinio politico e una guerra civile unilaterale di fanatici rivoluzionari, che hanno ucciso gli uomini migliori della Democrazia Italiana; hanno cospirato contro l’ordinamento costituzionale della Repubblica; hanno ucciso la speranza del cambiamento e hanno portato alla rovina la classe operaia, che si illudevano di portare al potere…Apri l’allegato pdf per continuare a leggere il contenuto