sabato , 1 ottobre 2016
Ultime News
Home » 2015 » luglio

Archivi mensili: luglio 2015

Un aperitivo al terrorista in permesso per le feste

C’è poco da scommettere: fra tutte le notizie pubblicate durante le festività di fine anno poche hanno provocato nell’opinione pubblica più turbamento e probabilmente più indignazione che i “permessi” accordati a centinaia di detenuti di trascorrere qualche giorno in famiglia, indipendentemente dalla gravità dei delitti commessi, purché abbiano tenuto in carcere una “regolare condotta”… Apri l’allegato pdf per continuare a ... Continua a leggere »

Ieri trenta perquisizioni della Digos

Una trentina di perquisizioni sono state compiute nelle prime ore di ieri mattina dalla Digos nell’ambito delle indagini sugli ultimi fatti di terrorismo accaduti a Milano. I controlli hanno interessato le abitazione di aderenti e simpatizzanti di gruppi dell’ultrasinistra. Tutte le perquisizioni – autorizzate dal vice-capo della Procura della Repubblica Bruno Siclari -… Apri l’allegato pdf per continuare a leggere ... Continua a leggere »

Nell’appartamento di due pensionati le ricetrasmittenti dei terroristi

Sono state sequestrate in casa di Mario Bondesan, 53 anni, pensionato, ex impiegato del mercato ittico comunale, abitante con la moglie Francesca Anelli (pure arrestata) e con il figlio Maurizio, studente di lettere alla statale e attualmente in servizio militare, all’ottavo piano del caseggiato popolare di via Ca’ Granda 8, scala O, le complesse apparecchiature ricetrasmittenti (nella foto) recuperate dai ... Continua a leggere »

Il nuovo blitz antiterroristico

Il blitz antiterrorismo scattato ieri notte in mezza Italia e diretto dai carabinieri della divisione “Pastrengo” al comando del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa è stato particolarmente “fruttuoso” a Milano, città in cui le manette sono scattate ai polsi di sette persone, ritenute fiancheggiatrici delle Brigate rosse o, comunque, di avare avuto rapporti con elementi dell’organizzazione eversiva… Apri l’allegato pdf ... Continua a leggere »

Quattro terroristi occupano radio privata “Lombardia” e mandano in onda messaggi

Irruzione di terroristi ieri sera nei locali di “Radio Lombardia”, un’emittente privata vicina ai socialisti, che si trova nel seminterrato d’uno stabile di viale Gran Sasso 44, a Città Studi. Gli incursori, due uomini e due donne, tutti giovani armati di pistole, hanno sequestrato tre redattori chiudendoli legati e imbavagliati nello stanzino da bagno; poi hanno inserito nell’apparecchio di trasmissione ... Continua a leggere »

Brigate Rosse: quinto arresto alla Sit Siemens
In carcere giovane impiegata

Al ritmo di uno al giorno, i carabinieri dei nuclei speciali antiterrorismo del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa danno esecuzione agli ordini di cattura emessi dai giudici di Torino nei confronti di dipendenti dello stabilimento Sit Siemens di Settimo Milanese accusati di fare parte, in ruoli e compiti ancora non ben definiti, delle Brigate Rosse…Apri l’allegato pdf per continuare a ... Continua a leggere »

Due arresti BR

Ancora due arresti legati alla Sit Siemens nell’ambito dell’operazione antiterrorismo della magistratura torinese. È toccato prima ad un impiegato della fabbrica di Castelletto di Settimo Milanese, Giuseppe Piccolo, 28 anni. Poche ore dopo, i carabinieri hanno arrestato anche la sua compagna, Anna Nobile. 27 anni, di origine palermitana, che lavora a sua volta alla Sit Siemens di piazza Zavattari. Sembra ... Continua a leggere »

Terroristi piombano in una radio privata

Attacco terroristico, fortunatamente senza violenza alle persone, ieri sera alle 19.30 nella sede di Radio Lombardia, un’emittente che si muove nell’area vicina a socialisti e comunisti, e che ha gli studi in via Gran Sasso 44. Un commando composto da due uomini e due donne, armati, a viso scoperto, all’incirca sui vent’anni, ha fatto irruzione, legando quattro dipendenti, chiudendole nella ... Continua a leggere »

Arrestato Morlacchi, presunto braccio destro di Curcio
Affiggeva volantini delle BR sui muri del Lorenteggio

Pietro Morlacchi, 42 anni, tipografo, via Val Bavona 2/4, considerato dagli inquirenti uno dei capi storici delle Brigate Rosse e braccio destro di Renato Curcio (processato però soltanto per reati comuni, assolto per insufficienza di prove e scarcerato) è tornato a San Vittore dopo tredici mesi esatti di libertà e, questa volta, per reati “politici”: la notte del primo maggio ... Continua a leggere »

Dodici anni di terrorismo in tutto il mondo

Questi sono i dati sull’escalation del terrorismo negli ultimi anni. Sono cifre impressionanti e in continuo aumento. La violenza politica, infatti, non accenna a diminuire. In questa sintesi l’Europa detiene il triste primato del maggior numero di vittime. L’orrenda strage di Bologna gli ha ultimamente permesso di fare un ulteriore passo in avanti. Apri l’allegato pdf per continuare a leggere ... Continua a leggere »