venerdì , 23 febbraio 2018
Ultime News
Home » 2012 » maggio (pagina 4)

Archivi mensili: maggio 2012

«Lo stesso odio degli anni bui di Genova»

GENOVA – «Ancora una volta colpiscono un simbolo: un manager, Ansaldo Nucleare, Finmeccanica». Con la notizia del ferimento di Adinolfi, Carlo Castellano rivive una vecchia angoscia mai sopita. Ricorda quando, il 17 novembre 1977, fu ferito con otto colpi di pistola al bacino e alle gambe da un commando delle Brigate rosse mentre rientrava a casa in via Corsica, dopo ... Continua a leggere »

Ora il Viminale teme altri attentati «Scorte da rivedere»

Roma —  Le parole del ministro Anna Maria Cancellieri, che a metà pomeriggio «esclude la pista personale», danno il senso di una giornata che al Viminale che la minaccia terroristica sia ormai ritornata realtà. Perché nonostante l’assenza di una rivendicazione e il fatto che la dinamica dell’agguato lasci analisti accreditano subito l’ipotesi eversiva. E si spingono sino a dire che a ... Continua a leggere »

Quelle frasi del terrorista dalla cella «Il momento è buono per agire»

«Genova ferito alle gambe dirigente Ansaldo». Era un titolo che ricorreva nei notiziari di trentacinque anni fa, è un titolo di ieri. Allora erano le Brigate rosse, ieri non si sa. Allora si sparava quasi ogni giorno e non era difficile individuare la ragione dei proiettili, bisognava solo mettere le mani su chi faceva fuoco; oggi quei colpi di pistola ... Continua a leggere »

Spari al manager. «Come le Br» Un gruppo minacciò: colpiremo

Genova — Tre colpi di pistola e un uomo che case in ginocchio, per strada. Sono le otto e dieci di mattina. Roberto Adinolfi, 59 anni, amministratore delegato della Ansaldo Nucleare, esce dal palazzo genovese in cui abita, al civico 14 di via Montello. Nota appena due tizi con il casco su una Yamaha X-Max250, proprio davanti a casa sua, una ... Continua a leggere »

Cgil, perché è vietato ricordare Ramelli?

Sinceramente non si capisce perché la Cgil, che pure avrebbe molti impegni da onorare in questo orribile periodo di crisi del lavoro, debba prodigarsi per organizzare un «presidio antifascista» che si propone di ostacolare la celebrazione in cui di propone di ostacolare la celebrazione in cui si ricorda l’uccisione di Sergio Ramelli, un giovane di destra assassinato in un agguato in ... Continua a leggere »